SCIENZAEVENTI/ Coltura e cultura per nutrire il pianeta

Dodici conferenze proposte dall’Istituto Lombardo di Scienze e Lettere di Milano, in sintonia con il tema di EXPO 2015, affrontano problematiche attuali in relazione a una storia millenaria.

31.12.2014 - Carlo Soave
Soave_55_0_439x302_ok
Il logo del Convegno

Coltura e cultura per nutrire il pianeta è il titolo del ciclo di conferenze che l’Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere di Milano ha organizzato nel periodo Novembre 2014-Aprile 2015, in sintonia con il tema di : Feeding the planet. Energy for life.
La produzione di cibo, l’alimentazione, l’energia, l’ambiente sono temi che hanno chiamato in causa l’uomo fin dal suo apparire sulla scena del mondo. Con l’invenzione diecimila anni fa dell’agricoltura, che ha impresso una svolta epocale nella storia umana, la coltura dei campi è sempre segnata dalla cultura dell’uomo.
I progressi conoscitivi e tecnologici hanno permesso di aumentare la produzione di cibo, ma pongono sempre nuovi problemi: ci sarà abbastanza cibo per tutti? abbastanza acqua? sufficiente terra arabile?
E infine non bisogna dimenticare che il valore del cibo non è solo quello di nutrire, ma è anche espressione di convivialità, di una socialità alla base della convivenza umana.
Il ciclo è iniziato nel mese di Novembre 2014, con due conferenze, una dal titolo Le problematiche del settore agroalimentare: lo scenario internazionale e le politiche europee, l’altra: Cacciatori-raccoglitori diventano agricoltori, tenute rispettivamente da Felice Adinolfi (Alma Mater Studiorum – Università di Bologna) e Carlo Soave (Istituto Lombardo Accademia di Scienze e Lettere – Università degli Studi di Milano).
È proseguito nel mese di Dicembre 2014 con altre due conferenze, la prima tenuta da Massimo Montanari (Alma Mater Studiorum – Università di Bologna) intitolata Nuove piante, nuovi cibi: storie parallele e la seconda da Massimo Livi Bacci (Università deli Studi di Firenze): Tre miliardi in più. Popolazione e alimentazione nel XXI secolo.
Il ciclo continuerà nel 2015 affrontando temi relativi all’acqua, a come aumentare la produttività agricola, agli OGM, al diritto a un cibo adeguato, al rapporto tra alimentazione e longevità, al costo della malnutrizione fino a concludersi il 15 aprile con l’intervento di Marino Niola (Università deli Studi “Suor Orsola Benincasa” di Napoli) su: Il valore simbolico del cibo.
Questi i temi delle conferenze del ciclo che l’Istituto Lombardo intende portare all’attenzione del pubblico, affinché l’evento EXPO sia un’occasione di riflessione su una storia millenaria che ci ha preceduto e che ci pone oggi di fronte a nuovi problemi, cui dobbiamo rispondere in modo consapevole di tutti i fattori in gioco.
Il calendario completo degli incontri per l’anno 2015 è consultabile all’indirizzo: www.istitutolombardo.it/pdf/Coltura_e_cultura.pdf

Carlo Soave
(Università degli Studi di Milano)

© Pubblicato sul n° 55 di Emmeciquadro



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori