SCIENZAEVENTI/ Assegnato il Premio Peano 2015

- Redazione Emmeciquadro

Il Premio Peano è stato istituito per favorire e incrementare l’interesse che la Matematica suscita anche in persone di cultura non necessariamente di formazione scientifica.

Mathesis_62_00_apertura_439x302_ok
Il logo dell'Associazione Subalpina Mathesis

Riceviamo dal professor Franco Pastrone, Presidente dell’Associazione Subalpina Mathesis, questa notizia che volentieri pubblichiamo.

La sedicesima edizione del Premio Peano ha visto vincitore Albrecht Beutelspacher per il libro Il fascino dei numeri. Storie e segreti, Carocci editore (testo originale: Zahlen, Geschichte, Gesetze, Geheimnisse, C. H. Beck, Munchen, 2012).
La giuria ristretta, composta da Ferdinando Arzarello, Alberto Conte, Angelo Guerraggio, Franco Pastrone e Federico Peiretti ha confermato il voto espresso dai soci dell’Associazione Mathesis.
L’interesse che la matematica presenta tuttora per molte persone di cultura, non necessariamente specialistica, dimostrato dal successo di libri, film e opere teatrali dedicate a personaggi vissuti in epoche molto diverse (da Saccheri a Fibonacci a Gödel a Touring a Nash, per citarne solo alcuni), conforta la Associazione Mathesis a continuare sulla strada intrapresa con il premio, che nato come piccolo evento, si è ormai affermato a livello internazionale, grazie alla scelta dei vincitori, tutti personaggi di primo livello nel modo della matematica e della divulgazione.
I vincitori delle undici edizioni precedenti sono nomi di grande prestigio sia nel campo della scrittura matematico-letteraria, come Apostolou Doxiadis, sia nel campo della matematica militante, come Alain Connes, medaglia Fields e premio Wolf, e Gabriele Lolli, logico matematico, sia infine nel campo della divulgazione matematica e scientifica, come Keith Devlin, Mario Livio, astrofisico di fama mondiale, Marcus du Sautoy, esperto di teoria dei numeri, Peter Pesic, fisico, storico della scienza e pianista, Ian Stewart, professore di Matematica alla Università di Warwick, Ana Millan Gasca e Giorgio Israel, storici della matematica ben noti, Donal O’Shea noto per le sue ricerche in geometria algebrica e fortemente impegnato per il miglioramento della didattica, David Ruelle, fisico matematico, padre degli attrattori strani, medaglia Boltzmann e premio Poincaré, Benoît Rittaud, matematico con interesse soprattutto nella teoria dei sistemi dinamici e in teoria dei numeri, Alex Bellos, giornalista inglese del Guardian e divulgatore di matematica, Peter Higgins ricercatore attivo in Algebra dei semigruppi e teoria dei linguaggi formali, Cédric Villani, matematico di assoluta eccellenza, medaglia Fields.
La premiazione avrà luogo a Torino, in collaborazione con Centroscienza Onlus, nell’ambito di Giovedì Scienza, al Teatro Colosseo di via Madama Cristina 71, il giorno giovedì 24 novembre 2016, alle ore 17.45.

In tale occasione Albrecht Beutelspacher riceverà una targa e terrà una conferenza sul tema del libro vincitore.

Si vedano i siti:
– del Premio Peano
– per il vincitore: www.beutelspacher.info/

a cura della Redazione di Emmeciquadro

© Pubblicato sul n° 62 di Emmeciquadro

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori