Enrico Michetti/ “Giorgetti su Calenda? Una sua opinione, io non temo nessuno”

- Carmine Massimo Balsamo

Elezioni Roma, il candidato del Centrodestra Enrico Michetti a Mattino 5: “Emergenza rifiuti? Colpa dell’immobilismo di Comune e Regione”

enrico michetti
(Mattino 5)

«Al netto delle esuberanze, mi pare che abbia le caratteristiche giuste per amministrare una città complessa, può vincere»: queste le parole di Giancarlo Giorgetti su Carlo Calenda in vista delle prossime elezioni a Roma. E Enrico Michetti cosa ne pensa? Il candidato del Centrodestra non ha gettato benzina sul fuoco, anzi: «Il Centrodestra è composto da tante anime, ognuno ha le sue opinioni: sono i cittadini di Roma a decidere chi sarà il candidato eletto, bisogna avere rispetto dei cittadini di Roma»

«Io registro una lealtà straordinaria tra i diversi leader, c’è un rapporto straordinario. Probabilmente a diverse latitudini arrivano voci che noi non cogliamo», ha spiegato Enrico Michetti ai microfoni di Mattino 5, e non s’è detto preoccupato della “concorrenza” di Calenda: «Non sono preoccupato di Calenda, i cittadini sanno perfettamente chi votare: il popolo è sovrano in una democrazia. Sarà il popolo a decidere, noi abbiamo fatto la campagna elettorale senza insultare nessuno e mettendo al centro i nostri programmi».

ENRICO MICHETTI SULL’EMERGENZA RIFIUTI A ROMA

Nel corso del suo intervento al programma in onda su Canale 5, Enrico Michetti è tornato sull’emergenza rifiuti che attanaglia la Capitale: «Questo è l’immobilismo della Regione e del Comune, Roma ha bisogno di un cambio di passo, gli impianti sono necessari e vanno realizzati. Va realizzato il piano rifiuti che è fermo dal 2012. Con l’immobilismo si manda tutto in malora, questo è la dimostrazione di chi sta governando ora e ha governato ieri, Comune e Regione».



© RIPRODUZIONE RISERVATA