Esonero canone tv 2021, come fare domanda?/ Richieste entro lunedì 1° febbraio

- Alessandro Nidi

L’esonero dal pagamento del canone tv per l’anno 2021 può essere richiesto ancora per poche ore, ma fino al 30 giugno sarà comunque possibile ottenere l’esenzione parziale

Vicedirettori tg Rai, è caos
Rai, immagini di repertorio (foto da Twitter)

Si avvicina ad ampie falcate il termine ultimo per richiedere l’esonero dal pagamento dei 90 euro per il canone tv 2021: l’ultimo giorno utile tradizionalmente coinciderebbe con il 31 gennaio, ma cadendo quest’anno di domenica, l’arco temporale è stato esteso di ulteriori 24 ore, dunque sino a lunedì 1° febbraio. Ricordiamo che, ormai da alcuni anni a questa parte, l’addebito del canone tv avviene in automatico all’interno della bolletta dell’energia elettrica ed è individuabile tra le voci di costo inserite nella fattura.

Tuttavia, qualora si fosse titolari di un’utenza elettrica senza possedere alcun apparecchio televisivo fra le mura domestiche, si ha diritto all’esenzione, che deve essere richiesta attraverso invio telematico dal proprio computer oppure via raccomandata o posta elettronica certificata, allegando l’apposita dichiarazione sostitutiva che attesti l’assenza di televisori in casa. La spedizione del modulo può essere effettuata anche mediante un intermediario, qualora non si fosse in grado o nelle condizioni di inviarlo autonomamente.

ESONERO CANONE TV 2021, COME RICHIEDERLO?

Per richiedere l’esonero dal pagamento del canone tv 2021, i soggetti interessati dovranno compilare il quadro A del modello presente e scaricabile dal portale telematico ufficiale dell’Agenzia delle Entrate, attestando che in nessuna delle abitazioni presso cui è attiva un’utenza elettrica a proprio nome è presente un apparecchio televisivo, proprio o appartenente a un altro membro del nucleo familiare. Non solo: tale settore del modulo può essere compilato anche dagli eredi di una persona defunta al fine di dichiarare che nell’appartamento dove è in essere un contratto di fornitura di energia elettrica non è più presente nessuna televisione. Precisazione ulteriore: oltre alla trasmissione del modello via internet o attraverso posta raccomandata, ci si può rivolgere anche ai Caf o ad altri professionisti. E se qualcuno non dovesse dichiarare entro lunedì 1° febbraio l’assenza di tv? In tal caso, l’esonero potrà ancora essere domandato, ma, giocoforza, risulterà essere parziale: inoltrando apposita istanza entro il prossimo 30 giugno, non sarà inserito in bolletta il pagamento della tariffa per il secondo semestre del corrente anno.



© RIPRODUZIONE RISERVATA