OMICIDIO LEE RIGBY/ Condanna all’ergastolo per l’islamico che uccise il soldato inglese

- La Redazione

L’assassino del soldato inglese ucciso a Londra un anno fa è stato condannato all’ergastolo, il suo complice a 45 anni di carcere. Lee Rigby fu ucciso da due fondamentalisti islamici

islam_estremismo_kamikazeR439
Immagine di archivio

Michael Adebolajo, 29 anni, è stato condannato all’ergastolo; il suo complice Michael Adebowale, 22 anni, a 45 anni di carcere, il che equivale a un altro ergastolo. Sono le due sentenze con cui è stato chiuso il terrible caso dell’omicidio del soldato inglese Lee Rigby, ammazzato brutalmente a colpi di machete per le strade di Londra in mezzo alla gente. I due, cittadini inglesi, ma di origini somale, hanno rappresentato il tipico caso di terrorismo all’occidentale, quello di giovani cresciuti nei paesi dell’Europa che si convertono all’islam radicale e fondamentalista, decidendo azioni sanguinarie di propria iniziativa, ispirandosi ad Al Qaeda. Durante la lettura della sentenza i due hanno rivolto frasi offensive contro il giudice. La difesa dei due fondamentalisti aveva chiesto di non condannarli all’ergastolo perché tale scelta li avrebbe fatti considerare dei martiri. La vedova del soldato ucciso aveva inviato oggi invece un toccante messaggio al tribunale: la donna, che era incinta al momento dell’uccisione, ha detto come il figlio crescerà vedendo immagini di suo padre che nessuno dovrebbe vedere. Uno scioccante video dell’assassino con ancora in mano il coltello insanguinato era infatti finito su internet. 



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori