Faralda Crane Hotel in Olanda/ Amsterdam, dormire (e fare bunjee jumping) su una gru

Il Faralda Crane in Olanda: nel porto di Amsterdam c’è una gru che è stata riconvertita in un hotel di lusso dove dormire tra comfort esclusivi e… fare anche bunjee jumping

Faralda Crane Hotel ad Amsterdam
Faralda Crane Hotel ad Amsterdam (Instagram, 2019)

Il Faralda Crane Hotel in Olanda è oggigiorno uno degli esempi più rappresentativi di come la proposta di strutture alberghiere di fascia luxury e dedicate (purtroppo, anche se non sempre) a una clientela d’élite vada di pari passo con la ricerca di soluzioni alternative e a volte anticonvenzionali, lasciando da parte i tradizionali resort e palazzi sfarzosi a cinque stelle per valorizzare invece luoghi naturali dimenticati oppure anche angoli urbani in degrado o che originariamente erano destinati ad un’altra funzione. E in questo albergo nel cuore di Amsterdam, inaugurato solamente nel 2014, si può godere di una vista pressoché unica dal momento che le sue suite sono collocate a ben cinquanta metri di altezza (al di sopra del pontile industriale NDSM) e ricavate in una vecchia gru. Ma come nasce l’idea del Faralda Crane -che in inglese è letteralmente la gru- e cosa offre di tanto esclusivo ai suoi ospiti?

LA GRU RICONVERTITA IN HOTEL DI LUSSO

Come detto, il Faralda Crane mostra il modo in cui si riesca a trasformare anche un luogo apparentemente lontano da qualsiasi appeal turistico in un hotel di lusso che, anzi, è diventato nel giro di pochi anni à la page non solo perché l’esperienza che offre non è certamente usuale (e soprattutto non bisogna soffrire di vertigini) ma anche per via delle tre suite ricavate al suo interno e che decisamente si allontanano dal tradizionale concetto di “camera di lusso”. Situato in quella che era stata una zona di carico e scarico del porto nel settore nord di Amsterdam, anche se davvero a un batter d’occhio dal centro cittadino, questo hotel sulla gru è stato oggetto di una ristrutturazione costata oltre 800mila euro per ciascuna delle suite e anche di altri lavori per rendere solida l’intera struttura, a partire dalla base, e farla diventare abitabile. E un progetto tanti ambizioso quanto insolito non poteva che essere realizzato in una delle zone più ‘giovani’ della capitale dal momento che, come si può ben immaginare, è qui che artisti emergenti e i giovani cercano location alla moda per allestire i propri eventi.

LE SUITE DEL FARALDA CRANE E… IL BUNJEE JUMPING

Le tre suite “sospese” del Faralda Crane Hotel ad Amsterdam hanno ciascuna un nome, e quindi anche uno stile, proprio: l’alloggio Free Spiriti, il Secret e quello ribattezzato Mystique non solo offrono un panorama mozzafiato e al risveglio consentono ai propri ospiti di immaginare di aver dormito a un passo dal cielo, ma sono arredate in modo bizzarro ma ricercato da alcuni designer locali e che -quasi in modo distonico rispetto alla spartana struttura esterna della gru rimessa certo a nuovo ma che non dà certo l’impressione di un albergo- sono state appositamente pensate soprattutto per ospitare giovani coppie che amano vivere una vacanza fuori dagli schemi, senza però rinunciare ai peraltro costosissimi lussi previsti quali anche una Jacuzzi esterna a cui si accede dalle stesse suite e persino di uno studio televisivo (sic!). Inoltre va pure ricordato che per chi ama dormire… in quota i proprietari hanno previsto, tanto per restare in tema, la possibilità di fare bungee jumping (costo 85 euro a persona) da un’altezza di circa 90 metri: invece, a proposito di prezzi, pernottare una notte in uno dei tre alloggi sulla gru costa in media più di 300 euro a cui vanno aggiunti i costi extra per altri servizi “deluxe” che fanno lievitare ulteriormente la cifra…

© RIPRODUZIONE RISERVATA