FEDERICA BURGER, MOGLIE ENRICO VANZINA/ “Le hanno salvato la vita quando…”

- Elisa Porcelluzzi

Federica Burger è la moglie di Enrico Vanzina. Il regista italiano ha 10 anni in meno rispetto alla moglie e non hanno figli. Quella volta che fu operata d’urgenza…

enrico_vanzina_vita_diretta
Enrico Vanzina

Si chiama Federica Burger ed è la moglie del regista Enrico Vanzina. La loro è una storia d’amore solida, che va avanti da molti anni ma che ha affrontato molti momenti anche difficili. In particolare Vanzina ha ricordato quando la moglie si è sentita male ed è finita in ospedale. Mal di pancia forti, vomito, malore che ha allarmato Vanzina subito, anche se la moglie resisteva al dolore senza lamentarsi. Per fortuna tutto è filato liscio e, dopo la paura iniziale, la donna si è ripresa grazie all’aiuto dei medici. Oggi entrambi preferiscono vivere la loro vita lontano dai riflettori e, dunque, dal gossip, essendo entrambi molto riservati. (Aggiornamento di Anna Montesano)

Federica Burger, chi è la moglie di Enrico Vanzina

Federica Burger è la moglie del regista Enrico Vanzina. La coppia si è sposata nel 1994 e non ha avuto figli. Vanzina è più giovane della moglie tedesca di 10 anni: “Una coppia del genere funziona solo se lui cerca di essere il più maturo possibile e lei fa di tutto per ringiovanire nel corpo e nell’anima”, ha detto tempo fa il regista su Panorama. Nell’agosto 2015 la moglie di Enrico Vanzina è stata operata d’urgenza a Pescara. L’episodio è stato raccontato dal regista nella rubrica “Che ci faccio io qui?”, che cura per Il Messaggero nelle pagine della Cronaca di Roma. I coniugi Vanzina si trovavano a Pescara perché il regista doveva partecipare a una conferenza su Ennio Flaiano. Ecco la storia, raccontata sulle pagine del quotidiano. Nel primo pomeriggio Vanzina va con la moglie al mare.

Federica Burger: operata d’urgenza a Pescara

Improvvisamente Federica Burger, moglie di Enrico Vanzina, accusa un dolore alla bocca dello stomaco, inizialmente pensano a una congestione: “Lei si lamenta, si contorce. Torniamo in albergo e chiamo un medico. Le fa una puntura. Niente. I dolori proseguono. Diventano lancinanti. Mia moglie inizia anche a vomitare. Lei è tedesca e non si lamenta mai. Ma adesso mi scongiura di fare qualcosa perché si sente morire…”, ha scritto Vanzina su Il Messaggero. La signora Vanzina viene portata in ambulanza all’ospedale, dove le viene diagnosticata una occlusione intestinale, “rischia grosso”. Fortunatamente la disavventura si è conclusa nel migliore dei modi: “Le viene tagliato un pezzo di intestino già in necrosi. Ma il resto fila liscio. Sono bravi a Pescara. Le salvano la vita”. Enrico Vanzina ha raccontato la vicenda solo tre settimane dopo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA