FERNANDA LESSA E LA DIPENDENZA DALL’ALCOL/ “Un giorno ho picchiato mio marito, poi..”

- Morgan K. Barraco

Dipendenza alcool Fernanda Lessa, la donna ha avuto un passato molto complicato ma per fortuna è riuscita a voltare pagina e a dare una svolta alla sua vita.

fernanda lezza luca zocchi domenica live
Fernanda Lessa e il marito Luca Zocchi a Domenica Live

Fernanda Lessa, nel confessionale del Grande Fratello Vip, torna a raccontarsi. Alfonso Signorini desidera far conoscere la sua storia a più persone possibili, così le da modo di raccontarsi. “Perché hai iniziato a bere?” le chiede il conduttore, e la Lessa spiega: “In Brasile e tutta l’America è molto popolare e di usanza bere anche al mattino e nel weekend. Io sono andata poi a vivere a Torino e condivido le bambine col papà… avevo una settimana solo.. Torino era una città davvero difficile perché sono molto chiusi.” Così continua “Io ero consapevole di quello che facevo, bevevo 3 bottiglie di vino al giorno come minimo. Ne sono uscita, poi ricascavo.. lo facevo per le mie bambine. Poi quando ho alzato le mani su mio marito e ho capito di dover smettere.” (Aggiornamento di Anna Montesano)

Dipendenza alcol Fernanda Lessa: il racconto shock

Fernanda Lessa non ha mai nascosto la sua dipendenza da droga e alcool e di recente ha deciso di chiarire tutto, parlando del suo stato d’animo, delle ricadute e persino delle rinascite. “Quand’ero all’apice del successo tutti pippavano. Tra il 2000 e il 2008 ho speso anche mille euro al giorno per farmi di cocaina. Ho amato una donna famosa, che ho lasciato quando ho scoperto che era minorenne”, ha detto a Seconda Vita lo scorso novembre. “Ho fatto una bolla in cui c’è la mia famiglia e i miei cani”, dice la modella brasiliana, spiegando come mai abbia scelto di vivere in provincia di Torino, isolata dal mondo della moda e dello spettacolo in cui è rimasta a lungo. Il primo incontro con la droga invece avviene a New York, all’interno del locale Tunnel. La seconda pastiglia di ecstasy a Parigi e poi la cocaina a Milano. Inizia la discesa, durata otto anni. “Avevo 20 anni, ero sola in un altro Paese e non avevo un amico che mi potesse proteggere. Anzi. […] E cosa fai?”, dice ancora. E poi era così facile entrare a contatto con la droga, che anche se non avesse voluto ci sarebbe finita lo stesso. “Ognuno fa le sue scelte, che siano sbagliate o no”, specifica poi smentendo il fatto che sia stato il mondo della moda a spingerla verso quella dipendenza. Clicca qui per guardare il video di Fernanda Lessa.

Dipendenza alcool Fernanda Lessa, la solitudine nella sua vita

La solitudine si affaccia presto nella vita di Fernanda Lessa, nel momento stesso in cui la sua carriera di modella esplode. Sarà la droga tra l’altro ad impedirle di mettere atto a quel suicidio a cui pensa spesso. Quell’euforia dovuta alle sostanze stupefacenti, l’aiuterà a non passare all’azione. “Ho iniziato a drogarmi perché lo facevano tutti e tutte in quel mondo, ma soprattutto per superare la solitudine, la lontananza dal Brasile e dalla mia famiglia”, specifica a Verissimo, “La droga mi ha fatto andare avanti, ma sono entrata in un tunnel: non volevo pensare a nulla e così mi drogavo e bevevo per dimenticare tutto”. Fernanda tra l’altro cercherà di uscire dalla dipendenza, ma finirà con la bottiglia in mano. “Ero sempre ubriaca, gironzolavo a vuoto, era l’inferno”, dice ancora. Poi la notizia peggiore che potesse ricevere, che aggiunge un dramma ad un altro: “Dicevano che mio figlio era morto perchè mi drogavo. Schifo! Anche per strada subivo gli sguardi della gente”, racconta. Il primogenito non riuscirà a sopravvivere al parto e per Fernanda servirà l’amore di Boosta, artista dei Subsonica che risponde al vero nome di Davide Dileo, per riuscire a riprendersi: “Quando ho capito di avercela fatta? Quando mi hanno detto che io e Davide aspettavamo nostra figlia Ira Marie. Lì mi sono fermata. Ho capito che l’amore per il mio compagno e per le mie figlie doveva vincere sull’alcool. Ce l’ho fatta. Ne sono uscita”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA