FORUM SVILUPPO SOSTENIBILE/ Lombardia, casa e lavoro: una regione a misura di giovani

- Matteo Fantozzi

Il 2° Forum regionale sullo sviluppo sostenibile organizzato dall Regione Lombardia mette al centro del dibattito i giovani, il lavoro e la qualità della vita nelle città

milano_darsena_1_giovani_movida_lapresse_2017
(LaPresse)

La Lombardia ritiene che nel prossimo futuro nelle città si giocherà la sfida per uno sviluppo sostenibile inclusivo e innovativo: è infatti nella città che si concentrano sia i maggiori problemi in termini concentrazione della popolazione, inquinamento, disagio economico e sociale, sia le maggiori potenzialità in termini di concentrazione della ricchezza, di economie esterne e di capacità innovativa.

Nella sua vision di lungo periodo la Lombardia intende perseguire uno sviluppo che tenda a ridurre e mitigare i problemi più rilevanti di disagio abitativo (entro il 2050 ridurre di un terzo le persone che vivono in abitazione inadeguate), sviluppare la mobilità sostenibile incentivando la sharing mobility, l’intermodalità, il rinnovamento del parco veicoli e delle relative infrastrutture (raddoppiare i Posti – km offerti dal Trasporto Pubblico Locale e l’intensità di utilizzo ferroviario), puntare sull’ innovazione digitale e in genere sulle infrastrutture materiali e immateriali (raddoppiando la penetrazione della Banda Larga e garantendo l’inclusione digitale).

Un particolare significato sarà attribuito al miglioramento della qualità della vita e alla soddisfazione dei nuovi bisogni dei cittadini consumatori che comprendono, oltre alle abitazioni e alla mobilità, la sicurezza e la salute, la cultura e il tempo libero, il turismo sostenibile, la tutela del paesaggio, la qualità dell’aria e delle acque. Questi obiettivi potranno essere raggiunti grazie alla realizzazione di progetti integrati di riqualificazione urbana e territoriale, anche come forma più efficace di riduzione del consumo di suolo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori