Gabby Petito, svolta nel caso/ Fbi: “Fidanzatò confessò omicidio su block notes”

- Dario D'Angelo

Gabby Petito, svolta nel caso della blogger scomparsa e poi trovata morta negli USA. Il fidanzato ha confessato il suo omicidio su un taccuino.

gabby petito 2022 instagram 1 640x300
Gabby Petito, foto Twitter

C’è la firma dell’assassino sull’omicidio di Gabby Petito, la travel blogger scomparsa a settembre durante un viaggio attraverso gli USA e poi ritrovata morta. Brian Laundrie, fidanzato della 22enne, secondo quanto reso noto dall’FBI, aveva confessato di aver ucciso la compagna su un block notes prima di suicidarsi. Il taccuino è stato ritrovato accanto al suo corpo, in una riserva naturale della Florida. A cinque mesi dalla sparizione di Gabby Petito, un caso che ha tenuto per settimane l’America col fiato sospeso, l’agenzia governativa ha chiuso ogni possibile illazione o scenario alternativo a quello dell’omicidio-sucidio: “Una revisione del block notes – hanno affermato gli investigatori federali – ha rivelato dichiarazioni scritte di Laundrie, che rivendicavano la responsabilità della morte della signora Petito“.

Gabby Petito, svolta nel caso

Già prima che l’FBI rendesse nota la svolta investigativa era stata la famiglia di Gabby Petito a prendere posizione, affermando in una dichiarazione, “non c’è dubbio” che sia stato “Brian Laundrie ad avere ucciso Gabby“. Il viaggio attraverso gli States della coppia era stato documentato passo dopo passo sui social: i due sembravano felici, apparentemente. Il 19 settembre, però, venivano ritrovati i resti della giovane nel Grand Teton National Park, nel Wyoming. L’autopsia avrebbe poi rivelato che Gabby era morta per strangolamento, probabilmente 3-4 settimane prima. Intanto, Brian Laundrie era ricomparso da solo a North Port, in Florida, il 1° settembre, parcheggiando fuori casa il van con cui erano partiti. Dieci giorni più tardi i genitori della ragazza avevano denunciato la scomparsa della figlia. Ma dinanzi alle domande delle forze dell’ordine il giovane aveva invocato il quinto emendamento: il diritto a non rispondere alle domande della polizia. Brian avrebbe poi fatto perdere le sue tracce. Soltanto dopo imponenti operazione di ricerca i suoi resti sarebbero stati rinvenuti nella Riserva Carlton, a North Port, in Florida, una vasta area incontaminata vicino alla casa di famiglia.







© RIPRODUZIONE RISERVATA