Galactic Starcruiser in Florida/ USA, nel 2021 apre l’hotel “immersivo” di Star Wars

- Raffaele Graziano Flore

Galactic Starcruiser in Florida (USA): nel 2021 aprirà i battenti, nel parco dei divertimenti di Disney World, l’hotel “immersivo” dedicato ai fan di Star Wars

Galactic Starcruiser Hotel
Galactic Starcruiser Hotel (Web, 2020)

Mentre l’episodio finale della cosiddetta trilogia “sequel” è arrivato nelle sale italiane il 18 dicembre e segna a suo modo un punto finale nel filone narrativo principale di una delle saghe più importanti dell’ultimo secolo, che si tratta di cinematografia o di letteratura, prossimamente negli Stati Uniti aprirà un nuovo hotel dedicato all’universo di Star Wars e alla sua mitologia: infatti il “Galactic Starcruiser” (che dal nome strizza l’occhio al temibile Star Destroyer in dotazione alle forze dell’Impero Galattico), di cui negli ultimi tempi sono stati svelati nuovi render del progetto, sarà un albergo che sorgerà nel parco dei divertimenti Disney World di Orlando (Florida) e dovrebbe vedere la luce entro il 2021. Questo hotel che in realtà è una vera e propria area a tema all’interno del parco si proporrà infatti per i fan delle saga come una sorta di mondo parallelo e “immersivo” che, dalle architetture fino ad arrivare alle atmosfere e i costumi, permetterà ai suoi ospiti di rivivere alcune delle situazioni più iconiche dell’universo finzionale portato sul grande schermo per la prima volta da George Lucas nel 1977.

GALACTIC STARCRUISER IN FLORIDA (USA)

Insomma è un periodo decisamente frizzante per i fan della saga di “Star Wars” nonostante qualcuno giustamente stigmatizzi il sempre più eccessivo sfruttamento commerciale di un marchio a fini di marketing e pure al cinema con tanti nuovi episodi e spin-off che potrebbero arrivare nei prossimi anni e “annacquare” ‘immagine di quella che per i puristi è la sola e unica Trilogia, con la “t” rigorosamente maiuscola. Ad ogni modo il infatti il “Galactic Starcruiser” Hotel si pone come un’esperienza ben diversa da tutte le altre nel suo genere dato che sarà un mini-mondo a sé stante e a forma ovviamente di navicella spaziale: si narra che in questo resort tematico sarà possibile trovare anche una riproduzione del leggendario Millennium Falcon di Han Solo e Chewbacca mentre dalle finestre delle stanze si potrà ammirare… la galassia e le sue stelle. Non solo, dato che il personale che vi lavorerà impersonerà un dato personaggio o una delle razze che i fan hanno imparato a conoscere nel corso dei nove episodi di “Star Wars” e avranno il compito di interagire con gli ospiti i quali, a loro volta, dovrebbero avere pure loro una “parte” da recitare all’interno della storyline, come se si trattasse di un film.

NEL 2021 APRE L’HOTEL “IMMERSIVO” DEDICATO A STAR WARS

In attesa di conferme in tal senso e di altre ghiotte anticipazioni (senza togliere il fatto che tutti, ma proprio tutti, indosseranno alcuni degli abiti visti sul grande schermo), la Walt Disney Imagineering -ovvero la divisione che si occupa dell’ideazione, progettazione e costruzione dei parchi a tema in tutto il mondo- ha confermato che si tratterà di un’esperienza certamente esclusiva e per questo non adatta proprio a tutte le tasche dato che fin dall’arrivo nella struttura, e per due giorni, gli ospiti si sentiranno catapultati davvero in quella “galassia lontana lontana” che hanno imparato ad amare. In quello che sarà l’immaginario pianeta Batuu, gli ospiti sin dall’arrivo nel terminal spaziale si caleranno nell’atmosfera del luogo, venendo poi trasportati verso la struttura con la navicella Halcyon (che darà l’impressione di un realistico viaggio nell’iperspazio). Una volta giunti a destinazione, ovvero sullo Starcruiser che partirà per questa crociera ci sarà l’imbarazzo della scelta, tra seminari in cui imparare ad usare le spade laser alla costruzione del droide personale e mangiando anche le pietanze tipiche della saga (compreso il latte blu che in una scena Luke Skywalker si versa in un bicchierone), senza dimenticare che in programma c’è anche una visita alla vicina area tematica preesistente conosciuta come “Star Wars: Galaxy’s Edge”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA