Gemelli cambiano sesso insieme/ Ora Giulia e Gaia, primo caso italiano trasgender

- Luca Bucceri

Giulio e Guido all’anagrafe, ma Giulia e Gaia dopo l’operazione: primo caso di gemelle trasgender in Italia, l’intervento al Careggi di Firenze

Ospedale Careggi
Firenze, ospedale Careggi (LaPresse)

Alla nascita i loro nomi erano Giulio e Guido, ma una volta compiuti i 18 anni hanno manifestato l’intenzione di cambiare sesso, perché si sono sentite sempre donne. Oggi, 23enni, i due gemelli hanno deciso di chiamarsi Giulia e Gaia e si apprestano a cambiare sesso lo stesso giorno uno a poche ore dall’altro. A far sì che tutto ciò possa avvenire è l’equipe medica guidata da Marco Carini che opererà le due pazienti all’ospedale Careggi di Firenze. A riportare la notizia è il quotidiano Qn, che sottolinea che si tratta del primo caso in Italia di due gemelle transgender che cambiano sesso dopo il primo al mondo reso noto il 24 febbraio scorso in Brasile.

Giulia e Guido si sono sottoposti al processo di cambio sesso già dai 18 anni e quello che avviene oggi al Careggi di Firenze è solo l’ultimo passo di un lungo percorso voluto e desiderato dalla coppia di gemelli. Il chirurgo Andrea Cocci ha fatto sapere: “Si sentono donne da sempre, però hanno iniziato il loro percorso, come legge prevede, dai diciotto anni. Prima con la terapia ormonale e dopo avere avuto l’autorizzazione dal giudice si sono messe in lista operatoria“.

Gemelle trasgender, il primo caso in Italia

Quello di Giulio e Guido, oggi Giulia e Gaia, è il primo caso di operazione di due gemelle transgender in Italia. L’intervento però, come riportato da Qn, non è semplice in quanto le due pazienti soffrono di una forma di coagulopatia che le espone a un maggior rischio di sanguinamento.

“Siamo nate in corpi maschili ma entrambe ci siamo sentite femmine da sempre, da quando abbiamo ricordi. È una giornata da festeggiare. Abbiamo fatto una scelta molto libera, la nostra famiglia ci ha supportato in questo nostro progetto, poi essendo gemelle ci siamo sempre aiutate e fatte forza a vicenda” hanno detto le due al chirurgo Cocci.



© RIPRODUZIONE RISERVATA