Ghali dona barca a Ong Mediterranea/ “Una in più fa la differenza tra vita e morte”

- Chiara Ferrara

Ghali dona una barca a Ong Mediterranea per il salvataggio dei migranti: “Una in più fa la differenza tra la vita e la morte in mare”

ghali
Ghali a L'Assedio

Ghali ha donato una barca alla Ong Mediterranea, che si occupa costantemente delle operazioni di salvataggio dei migranti in mare. Il rapper, nato a Milano da genitori tunisini, ha profondamente a cuore il tema, tanto che lo ha trattato anche in diverse sue canzoni. “Tra me e te il Mediterraneo / il volto familiare di un estraneo / Non parlan bene di noi al notiziario / Malеdetto quel giorno allo stadio”, questa è ad esempio una delle strofe del brano “Bayna”, contenuto nel suo ultimo album.

Adesso, come riportato da Open, il cantante ha deciso di mettere da parte le rime e compiere un gesto concreto per la causa. Ha deciso infatti di donare all’associazione umanitaria una barca di salvataggio che si chiamerà proprio “Bayna”. “Ogni anno muoiono centinaia di persone in mare. Ogni nave di salvataggio in più in mare può fare la differenza tra la vita e la morte per migliaia di donne, uomini e bambini in viaggio. Mi sembra assurdo dover ripetere che salvare vite debba avvenire prima di qualsiasi scelta politica. Questo per me non è un sacrificio, ma un privilegio”, ha scritto su Instagram.

Ghali dona barca a Ong Mediterranea: il “grazie” dell’associazione

La Ong Mediterranea non ha potuto fare altro che ringraziare Ghali per avere donato la barca “Bayna”. “Abbiamo sempre sentito la sua musica, le sue parole, molto vicine alla nostra battaglia per i diritti fondamentali delle persone che rischiano la vita in mare, spesso in fuga da trattamenti disumani e alla ricerca di un futuro migliore. Ormai il rapper è un membro del nostro equipaggio”, ha detto come riportato da Open la presidentessa Vanessa Guidi. Le due parti, per sostenere la causa, hanno anche lanciato una raccolta fondi. “Non importa quanto, sarà comunque tanto”, questo il loro appello affinché tutti donino anche dei piccoli fondi all’associazione.







© RIPRODUZIONE RISERVATA