Giada, figlia Mauro Bellugi/ “Per uno come lui era difficile accettare le sconfitte”

- Elisa Porcelluzzi

Chi è Giada Bellugi, la figlia dell’ex difensore neroazzurro Mauro Bellugi, mancato sabato 20 febbraio a 71 anni. A novembre gli erano state amputate le gambe.

Lory e Giada, moglie e figlia Mauro Bellugi
Lory e Giada, moglie e figlia Mauro Bellugi

Giada Bellugi è la figlia di Mauro Bellugi, scomparso il 20 febbraio, e della prima moglie Donatella. “Papà non c’è più, ci ha lasciati mezz’ora fa…”, con queste poche parole Giada ha comunicato la morte del padre a Giulio Imola, de Il Giorno. Mauro Bellugi è morto all’ospedale di Niguarda, ma negli ultimi mesi il suo spirito è stato messo a dura prova dal Covid, dall’amputazione delle gambe fino alla fatale complicazione dovuta a un’infezione dopo un intervento all’intestino. “Per uno come lui era difficile accettare le sconfitte, in campo come in spiaggia, figurarsi in un letto di ospedale”, aveva detto Giada, raccontando che il padre ha lottato fino alla fine. Maura Bellugi non ha mai nascosto quanto siano state importante per lui la moglie Loredana e la figlia Giada: “Se non ci fossero state Giada e Lory non avrei firmato per l’amputazione”, aveva confessato a Barbara d’Urso.

Giada Bellugi: “Papà non c’è più…”

Giada era legatissima al padre Mauro Bellugi: “Tu sei un super papi”, gli aveva detto con il sorriso nello studio di Canale 5. “Sei una figlia splendida”, le aveva risposto l’ex calciatore. Giada, insegnate di Zumba, sul suo profilo Instagram aveva condiviso la foto dello striscino che i tifosi dell’Inter avevano dedicato al padre a fine dicembre: “Esempio di coraggio e forza di volontà. Bellugi la Nord ti è vicina!”, ringraziando gli interisti per il supporto. In queste ore dopo il derby di Milano, vinto dall’Inter, Giada ha condiviso sui social alcuni messaggi di amici e conoscenti che danno il merito a Bellugi per la schiacciante vittoria. Ieri prima del fischio di inizio a san Siro è stato fatto un minuto di silenzio per ricordare lo storico ex difensore dell’Inter e i nerazzurri sono scesi in campo indossando il lutto al braccio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA