Gianluigi Nuzzi vs Selvaggia Lucarelli: lite social/ “Proposte indegne”, “ghigno…”

- Emanuela Longo

Gianluigi Nuzzi e Selvaggia Lucarelli: acceso scontro sui social dopo il “no” della mamma di Marco Vannini al confronto tv con Antonio Ciontoli

Gianluigi Nuzzi
Gianluigi Nuzzi

E’ scontro acceso tra i giornalisti Gianluigi Nuzzi e Selvaggia Lucarelli. Tutto sarebbe nato dopo la nota della signora Marina Conte, mamma di Marco Vannini, la quale ha fatto sapere nei giorni scorsi di aver detto di no ad un confronto televisivo con Antonio Ciontoli, l’uomo condannato a 14 anni nel processo d’Appello-bis per la morte del figlio ventenne. “Selvaggia Lucarelli ha invitato la madre di Marco Vannini a un confronto televisivo con l’assassino del figlio Antonio Ciontoli”, aveva scritto su Instagram il conduttore di Quarto Grado. Il confronto a cui faceva riferimento la mamma di Vannini, infatti, era relativo all’intervista ad Antonio Ciontoli che la Lucarelli ha realizzato per l’appuntamento dello scorso 16 gennaio de “L’Ultima Difesa” su Discovery+.

In un video su Instagram, Nuzzi aveva aggiunto: “Nelle motivazioni della sentenza del processo d’Appello-bis per l’omicidio di Marco Vannini si dice che la famiglia Ciontoli ha rasentato la crudeltà […] Ebbene, oggi la mamma di questo ragazzo di 20 anni rende noto che un’emittente tv l’aveva invitata a un confronto con l’assassino del figlio”. Parlando della conduttrice della trasmissione che avrebbe dovuto accogliere il confronto, Selvaggia Lucarelli, Nuzzi aveva sottolineando come fosse diventata giornalista pubblicista “a 44 anni”, insistendo sul suo passato recente da “giudice di una trasmissione di ballo”. “La crudeltà dei Ciontoli evidentemente si sposa con queste proposte indegne, indegne, aveva chiosato Nuzzi.

GIANLUIGI NUZZI VS SELVAGGIA LUCARELLI: È SCONTRO ACCESO

La replica di Selvaggia Lucarelli non si è fatta attendere e, come riferisce il quotidiano Secolo d’Italia nell’edizione online, avrebbe risposto così al conduttore di Quarto Grado, Gianluigi Nuzzi: “Ieri, in un video inquietante di pochi secondi, con un ghigno feroce, mi ha chiamata “pubblicista che si è permessa di invitare Vannini in un confronto con l’assassino del figlio”. Ricordo al giornalista che questo è il mio unico appuntamento in tv con la triste vicenda”. Parlando ancora del collega la Lucarelli ha insistito: Lui e il suo ghigno non solo sono da anni in tv con la foto di Marco Vannini sullo sfondo, ma hanno invitato più volte Antonio Ciontoli… E visto che Nuzzi è di memoria corta, gli rammento anche che tramite una nota giornalista ha fatto arrivare il suo invito a cena a Ciontoli e al suo avvocato. Io e il mio ghigno, però, non ci indigniamo”. In un post di poche ore fa, inoltre, Selvaggia avrebbe proseguito con l’attacco a Nuzzi riferendo la presunta scorrettezza della sua trasmissione e della signora Marina nei confronti di Federico Ciontoli: “Federico (che Marina ha più volte accusato di essere colui che ha sparato al figlio)  ha infatti risposto al telefono non sapendo di venire registrato e poi mandato in onda. Viene sollecitato a un confronto ulteriore. Risponde che è disponibile a parlare con la famiglia Vannini, ma non in tv. In tv però ci finisce lo stesso, contro la sua volontà. In un confronto mediatico sì, deciso da Gianluigi Nuzzi e dalla madre di Marco. Coloro che oggi definiscono la proposta “INDECENTE””, ha chiosato Selvaggia (Clicca qui per il post).

© RIPRODUZIONE RISERVATA