Gigi Bici, tracce di sangue in casa della Pasetti/ Perizie su pistola e proiettili

- Emanuela Longo

Gigi Bici, tracce di sangue rinvenute nel giardino ed in casa di Barbara Pasetti: al vaglio degli inquirenti tutta una serie di accertamenti

gigi bici lombardia nera 640x300 Gigi Bici, Lombardia Nera

Le indagini sulla morte di Luigi Criscuolo, il commerciante sessantenne conosciuto a Pavia come Gigi Bici, proseguono senza sosta e come previsto sono giunti a compimento alcuni ulteriori accertamenti. Le nuove analisi hanno riguardato in modo particolare il giardino e la villa di Barbara Pasetti, la fisioterapista di Calignano attualmente in carcere per estorsione nell’ambito dell’inchiesta sulla morte di Gigi Bici, che continua a sostenere di non conoscere. Stando a quanto reso noto dall’agenzia di stampa Ansa – che cita la trasmissione Quarto Grado -, sia in giardino che in casa della quarantenne sarebbero state rinvenute tracce di sangue.

Il materiale ematico sarà ora sottoposto all’analisi approfondita dei periti che saranno chiamati a compiere accertamenti anche sul frammento di proiettile ritrovato dalla polizia durante la perquisizione dello scorso 20 gennaio, giorno in cui la donna è stata arrestata (e che risulta indagata anche per omicidio e occultamento di cadavere). Le analisi verteranno nel dettaglio sulla polvere vetrosa rinvenuta sul proiettile.

Gigi Bici, le perizie in corso

C’è grande attesa per l’esito delle perizie attualmente in corso in merito al giallo sulla morte di Gigi Bici. I risultati infatti potrebbero fornire delle importanti risposte rispetto al giallo di Pavia che popola da settimane le pagine di cronaca nera nazionale. Al vaglio degli esperti anche una pistola trovata nell’abitazione della donna. Si tratterebbe di una vecchia arma arrugginita di piccolo calibro e compatibile con la ferita alla tempia di Gigi Bici provocata dal colpo che lo ha ucciso.

Nella stessa abitazione è stato rinvenuto anche un sacchetto con all’interno 19 proiettili, anche questi pronti per essere analizzati così come le immagini delle telecamere di videosorveglianza della villa, il telefonino di Barbara Pasetti, il fogliame sotto il quale è stato ritrovato il cadavere di Criscuolo e le macchie di sangue rivenute sull’auto di Gigi Bici, l’uomo scomparso da casa la mattina di lunedì 8 novembre ed ucciso presumibilmente lo stesso giorno. Il suo corpo è poi stato rinvenuto senza vita il 20 dicembre nei pressi dell’abitazione della Pasetti.







© RIPRODUZIONE RISERVATA

Ultime notizie di Cronaca Nera

Ultime notizie