GINA LOLLOBRIGIDA/ “Domani farò il vaccino, credo Pfizer, facciamolo tutti”

- Emanuela Longo

Gina Lollobrigida è pronta a sottoporsi al vaccino: il suo turno avverrà domani, al campus di Roma: “Facciamolo tutti”

Gina Lollobrigida
Gina Lollobrigida a Domenica in

La Diva Gina Lollobrigida è stata in collegamento quest’oggi con il programma di Rai Uno, Domenica In. La 93enne attrice è intervenuta durante il “covid-moment” del programma di Rai Uno, ed ha spiegato, rivolgendosi a Mara Venier e al Commissario straordinario per l’emergenza covid, Domenico Arcuri: “Speriamo che le cose vadano bene – esordisce – finalmente abbiamo il vaccino e saremo più tranquilli tutti. Tutti devono vaccinarsi – aggiunge Gina Lollobrigida – è una cosa che giova a noi ed è molto importante che lo facciano tutti, così saremo tranquilli e finalmente non avremo un peggioramento di quello che può succedere, quello che purtroppo speriamo che non succeda”.

Mara Venier ha quindi annunciato che domani la diva ultranovantenne si vaccinerà al campus di Roma, e a riguardo la stessa attrice ha spiegato: “Credo che domani farò il vaccino Pfizer”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

GINA LOLLOBRIGIDA: “SEAN CONNERY? GENTLEMAN, NESSUNA AVANCES MA BACIAVA CON ELEGANZA”

La grande attrice senza tempo, Gina Lollobrigida, torna ad essere protagonista di Domenica In nel corso della nuova puntata della stagione. La “Lollo” nazionale non mancherà di intrattenere il pubblico di Rai1 con i suoi racconti sempre attuali e che non stancano di stupire. Tra i suoi racconti recenti affidati ad una intervista a La Stampa, l’attrice è tornata con la mente al 1964 quando scelse Sean Connery come coprotagonista per il film La donna di paglia. “Io per contratto potevo scegliere il mio partner e anche il regista”, ha raccontato nell’ultima intervista, ma la sua scelta ricadde proprio su Connery perché “era elegante ancora prima che bello. Siamo rimasti sempre amici e quando lui fece una serata per dire addio alle scene, a Londra, dal palco mi invitò”, ha rammentato. Tuttavia il compianto attore non l’ha mai corteggiata: “era un gentleman, molto rispettoso, un uomo raro nel mio ambiente dove era facile prendersi delle confidenze”, ha proseguito. In quel periodo, ha spiegato la Lollobrigida, lei era sposata con Milko Skofic “e Sean non si sarebbe mai permesso di farmi delle avances”. Nonostante questo lui si dimostrò con lei molto intimo a differenza di quanto poteva apparire ed anche “molto empatico ed interessato alla vita degli altri”. Se lo dovesse definire come baciatore, Gina ha parlato di Sean come uno che “baciava in modo elegante”.

GINA LOLLOBRIGIDA E L’AMICIZIA CON SEAN CONNERY

A Gina Lollobrigida, l’amico e collega Sean Connery riservò anche molte confidenze, come ad esempio il motivo per il quale smise di vestire i panni della spia più famosa del mondo: “Ne abbiano parlato tante volte”, ha ammesso l’attrice nella medesima intervista a La Stampa, “Lui detestava ripetersi e non voleva sentirsi incastrato in un personaggio”. Esattamente come per la stessa Gina, anche l’amico Sean metteva al primo posto la sua passione artistica ancor prima del cachet milionario.

A tal proposito la Lollobrigida ha svelato: “non volevo mai girare seguiti dei film e feci un’eccezione solo per Vittorio De Sica, con cui comunque girare era una esperienza sempre nuova. Un maestro straordinario a cui non si poteva dire di no. Anche lui un uomo elegante”. Tornando al compianto attore, Gina ha riferito anche di aver condiviso con lui molte cose: “Avevamo tante cose in comune ed è stato bello essere una sua amica, vera, non una di quelle conoscenze superficiali che si fanno quando ci si incrocia sui set”, ha commentato. I due però, dopo La donna di Paglia non lavorarono più insieme, poiché nonostante il desiderio reciproco, “il destino ha voluto diversamente”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA