Giovanni Tobia De Benedetti/ Carlotta gelosa, Stella… (La Pupa e il Secchione)

- Dario D'Angelo

Giovanni Tobia De Benedetti ha riscosso un grande successo soprattutto nel pubblico femminile de La Pupa e il Secchione e viceversa…

Giovanni Tobia De Benedetti
Giovanni Tobia De Benedetti a La pupa e il secchione e viceversa

Giovanni Tobia De Benedetti, 23 anni, originario di Imperia, è il latinista di questa edizione de La Pupa e il Secchione e viceversa. Nella prima puntata del programma condotto da Paolo Ruffini su Italia Uno lo abbiamo visto presentare la sua passione per gli studi classici. Questo amore per il latino e il greco lo ha portato ad intraprendere gli studi universitari presso La Sapienza di Roma, iscrivendosi alla facoltà di Lettere, e a rendersi protagonista di una carriera a dir poco promettente visto che a dispetto della giovane età è già assistente della docente Flavia Farina, professoressa di greco. Uno dei tratti distintivi di Giovanni Tobia De Benedetti emersi durante la prima puntata de La Pupa e il Secchione e viceversa? Certamente quello che lo vede utilizzare un linguaggio forbito, quasi d’altri tempi, pieno zeppo di citazioni latine.

GIOVANNI TOBIA DE BENEDETTI: IL LATINISTA CONQUISTA IL PUBBLICO FEMMINILE

Guai però ad aspettarsi il classico secchione dall’aspetto poco curato. La particolarità di Giovanni Tobia De Benedetti, prontamente notata dalle telespettatrici de La Pupa e il Secchione, riguarda proprio il fisico. Questo latinista, infatti, può sfoggiare non solo una preparazione classica invidiabile, ma anche un fisico statuario, con tanto di tartaruga addominale che nelle ore della messa in onda è diventata virale per la gioia delle fan. Sì, proprio le più giovani hanno apprezzato in maniera particolare il fatto che Giovanni Tobia De Benedetti riesca a “mixare” il bell’aspetto a quello culturale: non una cosa da tutti. E non è un caso che sui social si possano trovare, accanto al suo nome, commenti di questo genere: “La bellezza è soggettiva però Giovanni Tobia De Benedetti è un dono di dio”. Un’altra utente invece azzarda: “Comunque Giovanni Tobia De Benedetti si aggiunge alla lista dei miei cultori preferiti (costituita fino a poco fa soltanto da Alberto Angela)”. La penseranno così anche le Pupe?



© RIPRODUZIONE RISERVATA