Giuseppe Conte, sorprende alle spalle Premier Lussemburgo/ Video, “Un ottimo amico”

- Davide Giancristofaro Alberti

Giuseppe Conte, gag con il primo ministro Lussemburgo, video. Il premier protagonista di un siparietto a Bruxelles: ecco cosa è successo

conte.png
Giuseppe Conte, gag a Bruxelles

Simpatica con protagonista il presidente del consiglio, Giuseppe Conte, durante la seconda giornata di lavori al Consiglio Europeo. Il Premier, arrivando a Bruxelles accompagnato dal fido Rocco Casalino, si è incamminato sul tappeto rosso che portava all’ingresso, ma giunto a pochi passi dall’entrata ha fatto una deviazione. Le telecamere lo hanno seguito per cercare di capire dove stava andando Conte, e ad un certo si è visto il massimo esponente dell’esecutivo italiano avvicinarsi a Xavier Bettel, primo ministro del Lussemburgo. Quest’ultimo si trovava in un angolo del red carpet mentre stava facendo un’intervista con alcuni media, con luci e microfoni posizionati, ma la chiacchierata è stata interrotta appunto dallo stesso Conte, che avvicinandosi ha esclamato: “A very good friend”, (tradotto in italiano significa “Un ottimo amico”). Sorriso imbarazzato da parte di Bettel, che ha comunque ricambiato il saluto per poi tornare a farsi intervistare.

GIUSEPPE CONTE, GAG CON PRIMO MINISTRO LUSSEMBURGO: COME BERLUSCONI

A molti, come sottolinea il quotidiano Libero, la scenetta di Conte ha ricordato da vicino quanto fatto da Silvio Berlusconi in epoca recente, che spesso e volentieri è stato protagonista di numerose gag esilaranti in sede di Unione Europea. Durante i lavori di Bruxelles il presidente del consiglio è stato interpellato a margine del Consiglio europeo su possibili nuove uscite uscite dalla maggioranza, a seguito del caso della presunta fuga di alcuni esponenti del Movimento 5 Stelle verso la Lega: “Chi vuole lavorare – ha detto ai giornalisti presenti – ha la possibilità di farlo con noi fino al 2023. Può capitare che qualche parlamentare si senta più trascurato: io dico a tutti i parlamentari, attenzione noi siamo solo all’inizio dell’opera, abbiamo un arco di tempo importante, abbiamo riforme da offrire al Paese. Chi vuole lavorare per migliorare il Paese lo fa adesso, qui con noi”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA