Giuseppe Pedrazzini: scarcerati moglie, figlia, genero/ “No seri indizi colpevolezza”

- Alessandro Nidi

Giuseppe Pedrazzini, trovato morto in un pozzo: scarcerati la moglie, la figlia e il genero. Il nipote Giordano: “Sono senza parole”

giuseppe pedrazzini 640x300
Giuseppe Pedrazzini (Quarto Grado, 2022)

Sulla morte di Giuseppe Pedrazzini, il 77enne trovato privo di vita in fondo al pozzo della sua abitazione, si è tornati a parlare in occasione della puntata de “La Vita in Diretta” andata in onda nel pomeriggio di lunedì 16 maggio 2022. Proprio nella mattinata odierna il gip ha scarcerato la moglie, la figlia e il genero, in quanto “non ci sono gravi indizi di colpevolezza”, mentre il pm aveva chiesto stamattina la convalida del fermo. Rimane a loro carico soltanto l’accusa di soppressione di cadavere, per il quale è stato disposto l’obbligo di dimora e di firma, e resta in piedi anche l’accusa di truffa, in quanto in tutto questo periodo hanno continuato a intascare la pensione di Giuseppe.

GIUSEPPE PEDRAZZINI, IL NIPOTE GIORDANO: “SICURAMENTE L’HANNO FATTO FUORI”

In paese c’è indignazione per la scarcerazione dei tre familiari di Giuseppe Pedrazzini. C’è chi dice che “l’hanno ucciso per soldi, perché il genero voleva tutto. Lui non mi piaceva proprio per niente” e chi, come il nipote Giordano, che ritiene che “sicuramente l’hanno fatto fuori. Il fatto che li abbiano rilasciati non mi sembra normale, sono senza parole”. Il sindaco è dispiaciuto per la morte del concittadino: “Tutti volevano bene a Beppe, era una persona stimata da tutti. Spero sia morto di morte naturale e che sia stato messo nel pozzo solo per continuare a percepire la pensione”.







© RIPRODUZIONE RISERVATA