GONE/ Anticipazioni del 22 luglio 2019: sbarca in Italia la serie tv con Chris Noth

- Morgan K. Barraco

Gone, anticipazioni del 22 luglio 2019, in prima Tv su Rete4. Dopo essere stata rapita da bambina, Kit inizia una nuova vita grazie all’aiuto del suo salvatore, l’agente Novak.

Gone, la serie Tv
Gone, in prima Tv su Rete 4.

GONE, ANTICIPAZIONI DEL 22 LUGLIO 2019: LA SERIE TV

Rete 4 avvia i motori per la messa in onda di Gone, che verrà trasmessa in prima visione per le reti in chiaro a partire dalla prima serata di oggi, lunedì 22 luglio 2019. Andranno in onda i primi due episodi, dal titolo “La bambina scomparsa” e “La corsa“. Lo show vanta una co-produzione internazionale, ma il merito della sua nascita è da attribuire al creatore Matt Lopez. La trama si basa inoltre su One Kick, il romanzo scritto da Chelsea Cain e che parla di una giovane sopravvissuta di 21 anni che dovrà fare i conti con lo stress post traumatico legato al rapimento avvenuto quando aveva appena sei anni. Nella serie, il ruolo di Kick è affidato a Leven Rabin, già apparsa in altri contenuti seriali recenti come The Path e True Detective. Il suo debutto sul piccolo schermo del resto risale al 2004, quando la vediamo in All My Children, conosciuta in italiano con il titolo de La valle dei Pini. Nel cast figura anche Chris Noth, che interpreterà l’agente federale Frank Novak. Sarà proprio lui a trovare Kick e salvarla dopo un’incessante ricerca durata cinque anni. Un periodo di tempo sostanziale, in cui la bambina di allora è stata allevata dai suoi sequestratori e di certo non con cure amorevoli. La sua presenza nella vita della giovane non si interromperà comunque in seguito al ritrovamento, dato che Novak convincerà Kick ad unirsi ad una task force speciale che ha creato per occuparsi di casi di scomparsa e rapimento. Forse la natura del loro rapporto è legata anche al passato di Novak, che nel corso della narrazione svelerà di avere un segreto che lo tormenta. Al loro fianco Tracie Thoms nei panni dell’agente federale Maya Kennedy, oltre ad Andy Mientus per il ruolo di James Finley, un acuto esperto informatico ed ex compagno di stanza della protagonista, con un passato collegato al mondo dei rapimenti. Danny Pino invece sarà presente per interpretare il personaggio di John Bishop ed infine Kelly Rutherford nei panni di Paula Lanningan. Purtroppo il successo dello show è ancora in discussione, visto che l’emittente madre Universal Channel non ha ancora rivelato se ci sarà una seconda stagione oppure no. Eppure sono trascorsi due anni dal suo esordio in televisione: particolare che spinge i fan a credere che la risposta sarà comunque negativa. Per ora il drama rientra nel vasto catalogo delle serie tv sospese o cancellate in modo clamoroso. Lo dimostra anche il fatto che in America sia stata trasmessa con enorme ritardo rispetto ai network francesi e tedeschi, visto che i diritti sono stati acquistati solo nel giugno dell’anno scorso, mentre il suo ingresso nei palinsesti della WGN America è stato ufficializzato nei primi mesi del 2019.

GONE, ANTICIPAZIONI DEL 22 LUGLIO 2019

EPISODIO 1, “LA BAMBINA SCOMPARSA” – Dieci anni dopo essere stata ritrovata dall’FBI, Kit continua ancora a lottare contro la rabbia crescente dovuta al periodo vissuto in prigionia. Da bambina è stata rapita e le è stato impedito di rivedere la famiglia per molti anni, subendo un trauma dietro l’altro. Per prendere una maggiore consapevolezza della sua vita, la ragazza decide di abbandonare il suo nome anagrafico e trasformarsi in Kick. Frank Novak intanto continua a starle accanto dopo aver condotto l’operazione di salvataggio con successo. Una volta ottenuto il consenso per formare la sua task force, decide di coinvolgere Kick ed altri ragazzi legati al mondo dei rapimenti. Purtroppo per Kick vorrà dire affrontare una faccia a faccia con il proprio passato, mentre fa delle indagini di routine su un rapimento in apparenza privo di complicazioni.

EPISODIO 2, “LA CORSA” – La squadra indaga su una nuova app locale per le prenotazioni: alcune ragazze del college sono scomparse dopo averla usata. Kick sospetta che il colpevole sia Dylan Bender, lo sviluppatore dell’applicazione. In passato infatti è finito al centro delle indagini della Polizia per aver aggredito Holly Greco, una studentessa che ha preferito però non muovere delle accuse ufficiali nei suoi confronti. In seguito, la task force scopre che il vero responsabile è un altro. La situazione diventerà più complicata quando Holly si intrometterà nel caso.

© RIPRODUZIONE RISERVATA