Griglia di partenza Motogp/ Pole Quartararo: la speranze di Valentino Rossi

- Mauro Mantegazza

Griglia di partenza MotoGP Gp Catalogna 2019, a chi la pole position a Barcellona sul circuito del Montmelò? Il primo nome da fare è sempre quello di Marquez ma…

marc marquez motogp
Griglia di partenza MotoGp: Marquez (LaPresse)

Stiamo per dare il via al Gp di Catalogna 2019 e controllando la griglia di partenza della Motogp non possiamo non porre l’accendo sulla buona prestazione messa a segno da Valentino Rossi nelle qualifiche di ieri. Ecco infatti che il Dottore, che pure sta vivendo una nuova complicata stagione con la Yamaha, ha trovato il tempo di 1.39.780, a + 0.269 dalla pole position di Quartararo e valida per la quarta casella della griglia di partenza della Motogp. Nonostante il buon piazzamento come il buon weekend, Valentino Rossi rimane cauto verso questo Gp di Catalogna, ponendo l’accento sul giusto setting di gomme, che non sarà facile da trovare. In ogni caso ci attendiamo la solita gara all’attacco da parte del Dottore che vorrà sfruttare al massimo la quarta casella della griglia di partenza della Motogp. (Agg Michela Colombo)

IANNONE ANCORA ULTIMO

Se abbiamo visto nelle prime posizioni della griglia di partenza della Motogp del Gp di Catalogna 2019 parecchi piloti italiani che di certo daranno battaglia con Quartararo, in pole position, va pure detto che è sempre un alfiere nostro a chiudere lo schieramento a Barcellona. Per la terza volta di fila quindi il pilota dell’Aprilia sarà all’ultima fila della griglia di partenza della Motogp e ormai la cosa è diventata un caso. A tradire in questo fine settimana del Gp di Catalogna 2019 Iannone è stato un guasto al ride by wire, che di fatto ha fermato la moto innescando il programma di protezione del sistema: chiaramente poi il fattaccio è arrivato nel momento peggiore delle qualifiche, appena prima dell’ultimo deciso tentativo della Q1. Sarà quindi l’ennesima gara in salita per il nostro Andrea Iannone! (Agg Michela Colombo)

ITALIANI AL TOP

La ben nota penalità inferta a Vinales nella griglia di partenza della Motogp per il Gp di Catalogna 2019 ha necessariamente mosso non poco le cose nelle prime file e a beneficiarne sono stati senza dubbio gli italiani, che quindi tra poche ore apriranno avvantaggiati. Infatti dietro alla pole position ottenuta da Quartararo, che partirà al fianco del campione del mondo della Motogp Marquez, vediamo ben tre alfieri azzurri pronti a dare battaglia, come Franco Morbidelli, Valentino Rossi (entrambi su Yamaha) e Andrea Dovizioso della Ducati, che quindi verrà separato dal compagno di squadra Petrucci in griglia di partenza della Motogp proprio da Vinales, scalata al sesto gradino. Visto tale piazzamento oltre che i risultati ottenuti da 4 piloti sopracitati nell’intero fine settimana dedicato al Gp di Catalogna 2019 è facile pensare che ci attenda un gran premio questo pomeriggio tinto dal tricolore: che dirà però la pista? (Agg Michela Colombo)

PAROLA AL POLE MAN

Fabio Quartararo ha ottenuto la pole position per la griglia di partenza MotoGp del Gran Premio di Catalogna. Il pilota ha voluto raccontare a Sky Sport quali saranno i possibili ostacoli di una gara che all’apparenza sembra tutta in discesa: “Durante la gara dovremo cercare di fare una bella partenza, questa per noi è la cosa più difficile. L’obiettivo principale al momento è quello di rimanere nelle prime sei posizioni”. Si comporta in maniera umile Quartararo che non specifica le possibilità di puntare alla vittoria o quantomeno al podio, un ragionamento che potrebbe permettergli, con un po’ di fortuna, a scavalcare i leader di questo Mondiale di motociclismo. Di certo però il pilota non si potrà sottrarre dall’essere diventato all’improvviso la vera sorpresa di questa stagione, la pole per la gara di oggi lo dimostra ancora una volta se fosse rimasto qualche dubbio. (agg. di Matteo Fantozzi)

VINALES PENALIZZATO DI 3 POSIZIONI

Una importante novità da segnalare per la griglia di partenza MotoGp in vista del Gran Premio di Catalogna di domani a Barcellona, sul circuito del Montmelò. Maverick Vinales è stato infatti penalizzato di tre posizioni sulla griglia di partenza: lo ha deciso la Commissione di Gara dopo aver rivisto i filmati delle qualifiche di questo pomeriggio, in cui si vede lo spagnolo della Yamaha rallentare vistosamente nel finale del decisivo Q2, recando pericolo a Fabio Quartararo, impegnato nel suo ultimo time-attack che ha comunque dato la pole position al giovane centauro francese. Vinales retrocede così dalla terza alla sesta posizione, con Franco Morbidelli che risale al terzo posto e scatterà dunque dalla prima fila, mentre Valentino Rossi sale al quarto posto e Andrea Dovizioso al quinto. Vinales dunque scatterà fra le due Ducati, rimanendo davanti a Petrucci che resta settimo. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FABIO QUARTARARO IN POLE POSITION

Fabio Quartararo ha conquistato la pole position e di conseguenza domani scatterà davanti a tutti sulla griglia di partenza MotoGp per il Gp Catalogna 2019 a Barcellona. Il circuito del Montmelò dunque conferma ancora una volta le eccellenti doti sul giro secco del giovane francese della Petronas Yamaha, che ha preceduto per appena 15 millesimi un Marc Marquez che dunque resta in agguato ed è forse il principale candidato per la vittoria, visto che sulla distanza Quartararo deve ancora dimostrare di saper reggere il confronto. Terzo posto per Maverick Vinales, che completa così una prima fila per due terzi Yamaha. La seconda fila della griglia di partenza MotoGp invece è un monopolio italiano, con Franco Morbidelli quarto davanti a Valentino Rossi (dunque sono ben quattro Yamaha nelle prime cinque posizioni) e Andrea Dovizioso, sesto e migliore pilota della Ducati davanti a Danilo Petrucci, che occupa la settima posizione e di conseguenza aprirà la terza fila domani alla partenza della gara sul Circuit de Catalunya. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza) CLICCA QUI PER LA GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP DEL GP CATALOGNA 2019

LOTTA PER LA POLE POSITION

Sta per cominciare la lotta per la pole position che determinerà la griglia di partenza MotoGp per il Gp Catalogna 2019 in programma domani a Barcellona, anzi sul Circuit de Catalunya del Montmelò. Nella lunghissima carriera di Valentino Rossi, quella con il Montmelò è stata una vera e propria storia d’amore, anche se molto più in gara che non nelle qualifiche, come d’altronde spesso è successo a Valentino Rossi. I numeri del Dottore di Tavullia a Barcellona parlano chiaro: ben dieci vittorie, numero enorme su una singola pista, ma le pole position sono state “solamente” quattro, delle quali per di più ben due non si sono trasformate in successi alla domenica. La prima pole position di Valentino Rossi in Catalogna arrivò nel 2001 e fu accompagnata il giorno successivo dalla quarta vittoria, poi la doppietta pole position al sabato-vittoria alla domenica fu ripetuta solamente nel 2006, perché le pole position del 2003 e del 2007 si convertirono in secondi posti, mentre tutte le altre vittorie catalane di Valentino Rossi sono arrivate senza partire davanti a tutti sulla griglia di partenza. Questa volta che cosa succederà al Montmelò? Per scoprirlo, la parola passa alla pista e al cronometro! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

FOCUS SU QUARTARARO

Parlando della griglia di partenza MotoGp per il Gp Catalogna a Barcellona, è doveroso citare Fabio Quartararo, rookie da copertina per la motoGp nonostante nei giorni scorsi si sia sottoposto a un’operazione al braccio destro per risolvere la sindrome compartimentale che al Mugello lo aveva limitato. Quartararo ieri pomeriggio ha dichiarato che il braccio gli fa ancora male, ma da leader delle classifiche del venerdì sicuramente le indicazioni giunte dal circuito del Montmelò sono state una bella iniezione di fiducia per il francese. Il sabato mattina invece è stato in chiaroscuro per Quartararo: secondo posto nella FP3, a conferma ancora una volta che sul giro secco Fabio è ormai una certezza, però anche una caduta negli ultimi minuti, che certamente non è il massimo a maggior ragione se sei reduce da un intervento. In ogni caso, qui si parla della lotta per la pole position e la certezza è una sola: tutti dovranno fare i conti anche con Fabio Quartararo oggi pomeriggio a Barcellona! (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

UN ANNO FA

In attesa di scoprire come si comporrà la griglia di partenza MotoGp del Gp Catalogna a Barcellona, possiamo fare un passo indietro e ricordare che cosa era successo in questa stessa gara un anno fa. La pole position era andata a Jorge Lorenzo, che aveva esaltato il pubblico di casa sul circuito del Montmelò in sella alla sua Ducati con cui aveva già vinto due settimane prima al Mugello e con la quale si sarebbe ripetuto anche a Barcellona. Vittoria dunque partendo dalla pole position in Catalogna per Lorenzo, tra l’altro davanti a Marc Marquez che invece era scattato dalla seconda casella sulla griglia di partenza, di conseguenza i valori del sabato erano stati perfettamente confermati alla domenica nelle primissime posizioni. Da sottolineare invece la bella rimonta di Valentino Rossi, capace di rimontare dal settimo posto sulla griglia di partenza al terzo gradino del podio sotto alla bandiera a scacchi. Citazioni di merito anche per le rimonte di Cal Crutchlow, da decimo a quarto, e di Dani Pedrosa che era risalito dall’undicesimo al quinto posto, domenica deludente invece per Maverick Vinales (da quarto a sesto) e soprattutto per Andrea Dovizioso, caduto in gara dopo il terzo posto sulla griglia di partenza. (Aggiornamento di Mauro Mantegazza)

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: L’ANDAMENTO STAGIONALE

Oggi conosceremo la griglia di partenza della MotoGp per il Gran Premio di Catalogna 2019, settimo atto della stagione della MotoGp. Siamo al Montmelò, sul circuito che sorge nei pressi di Barcellona e costituisce una delle tappe più attese di tutta la stagione del Motomondiale, anche perché tanti centauri spagnoli arrivano proprio da queste parti. La lotta per le migliori posizioni sulla griglia di partenza in MotoGp si annuncia come sempre affascinante. La griglia di partenza MotoGp nelle sei gare finora disputate in questa stagione che cosa ci ha detto? In Qatar era partito davanti a tutti Maverick Vinales che però in gara si è spento, chiudendo solamente settimo; in Argentina era partito davanti a tutti Marc Marquez che poi ha vinto, ad Austin sarebbe potuto succedere lo stesso, tuttavia Marquez, dopo avere fatto la pole position, cadde in gara quando era al comando, spianando la strada verso la vittoria al connazionale Alex Rins. La pole position dunque non porta molto bene, perché a Jerez Fabio Quartararo visse un sabato da record, ma poi il giovane francese non completò la gara. Tutto questo almeno se non ti chiami Marc Marquez, che a Le Mans ha fatto la pole position e poi ha vinto pure la gara. Parziale eccezione al Mugello, con Marquez in pole position ma poi secondo sul traguardo, alle spalle di un fantastico Danilo Petrucci.

GRIGLIA DI PARTENZA MOTOGP: I NUMERI RECENTI

Facendo un passo indietro, ricordiamo che il 2018 ci ha regalato numeri molto variegati per quanto riguarda le pole position della MotoGp – d’altronde anche quest’anno abbiamo avuto tre piloti diversi davanti a tutti sulla griglia di partenza in sei gare. Come prima cosa, possiamo notare che c’è stata gloria anche per gli italiani che nel 2017 erano rimasti a secco, con la pole di Valentino Rossi al Mugello nel tripudio dei tifosi del Dottore e poi due partenze davanti a tutti per Andrea Dovizioso, a Brno e Motegi. La Ducati aveva fatto grandi cose, non solamente con Dovizioso: Jorge Lorenzo infatti aveva conquistato ben quattro pole position tra cui quella di Barcellona e ci fu gloria pure per la Pramac di Jack Miller in Argentina. Marc Marquez comunque è rimasto l’uomo di riferimento con sette pole position, sia pure solamente cinque trasformate poi in partenze davanti a tutti sulla griglia di partenza della MotoGp, a causa di penalità che lo hanno fatto arretrare sia ad Austin sia a Sepang. Netto passo indietro rispetto al 2017 per Maverick Vinales, in pole position solamente a Valencia, il miglior pilota della Yamaha così fu Johann Zarco, con le due pole position conquistate in Qatar e poi a Le Mans, davanti al proprio pubblico francese. Infine, è da ricordare che a Jerez il primo posto nelle qualifiche andò a Cal Crutchlow, per cui nel 2018 in MotoGp ci sono stati ben otto piloti diversi in pole position.

© RIPRODUZIONE RISERVATA