Harvard, focolaio Covid: studenti in Dad/ Molti sono vaccinati con due dosi

- Alessandro Nidi

Focolaio Covid alla Harvard Business School: scatta la didattica a distanza, ma la maggior parte degli studenti è vaccinata

scuola_studenti_america_usa_1_lapresse_2016
LaPresse

La Harvard Business School ha mandato in Dad tutte le classi del primo anno di MBA e alcuni studenti del secondo anno, incrementando l’esecuzione di test Covid-19 per cercare di frenare un recente focolaio registrato negli ambienti del campus. La scuola, situata a Boston, ha previsto la formula dell’apprendimento a distanza fino al 3 ottobre per cercare di arrestare l’avanzata del Coronavirus, che sta infettando soprattutto gli studenti completamente vaccinati dell’università, secondo quanto riporta il sito web dell’istituzione.

In particolare, in base ai dati diramati, circa il 95% degli studenti dell’università e il 96% del personale sarebbero vaccinati con due dosi di siero e più di 1.000 studenti sono iscritti alla classe 2023 della business school. “I tracciatori di contatto che hanno lavorato con i casi positivi evidenziano che la trasmissione non si sta verificando nelle aule o in altri ambienti accademici del campus”, ha detto il portavoce della business school, Mark Cautela. “Non si sta nemmeno verificando tra gli individui che sono mascherati”, ha aggiunto, rimarcando che l’università sta richiedendo che gli studenti evitino assembramenti senza mascherina sul viso, viaggi di gruppo e riunioni con chiunque al di fuori delle loro famiglie.

FOCOLAIO COVID AD HARVARD: 74 I CASI POSITIVI EMERSI FINORA

La business school di Harvard sta anche imponendo il test Covid tre volte a settimana a tutti gli studenti, indipendentemente dallo stato di vaccinazione. L’università, in precedenza, richiedeva agli studenti completamente vaccinati di fare il test una volta a settimana, mentre gli studenti non vaccinati dovevano presentare i risultati dei test due volte a settimana. Gli studenti rappresentano la maggior parte dei casi di Covid attivi nel campus, secondo il portale telematico della scuola. L’università ha eseguito, in particolare, 41.864 test Covid nel periodo che va dal 20 al 25 settembre e ha scoperto che gli studenti laureati comprendono 60 dei 74 risultati positivi dei test registrati in quei sei giorni.

Harvard riferisce altresì che 87 studenti sono attualmente in isolamento dopo l’esposizione al Coronavirus, mentre 28 studenti sono finiti in quarantena. Le mascherine rimangono obbligatorie in tutti gli ambienti interni di Harvard.

© RIPRODUZIONE RISERVATA