WHATSAPP, ARRIVA IL “BOLLINO” PER LE FAKE NEWS / Carl Woog: “Mossa futura cruciale per noi”

- Matteo Fantozzi

WhatsApp, arriva il “bollino” per le fake news: arriva una nuova funzione che è in grado di contrastare il sempre crescente proliferare di bufale e spam sull’app più scaricata in Italia.

whatsapp_pixabay
Pixabay

In merito alla scelta del bollino che contrassegnerà le fake news su WhatsApp ha parlato anche il capo della comunicazione della nota applicazione di proprietà di Facebook. Carl Woog ha detto la sua durante l’ultimo Global Fact-Checking Summit. Questi ha spiegato, come riportato da L’Eco di Bergamo, che: “L’obiettivo è aiutare i fact-checkers. Questa sarà una mossa futura cruciale per noi, abbiamo a cuore la sicurezza dei nostri utenti”. Di sicuro anche questa scelta si porta dietro il peso importante di un periodo molto particolare vissuto dopo lo scandalo Cambridge Analytica che sembrava sancire la fine della notorietà di Facebook. Il peggio sembra essere ormai alle spalle, ma di certo c’è ancora molto da lavorare per ottenere i risultati che erano stati raggiunti prima di questo danno incredibile a livello di immagine per il noto portale. Di riflesso ha pagato anche WhatsApp che ormai da diverse mani è passato proprio nelle mani dell’azienda padrona della piattaforma social. (agg. di Matteo Fantozzi)

LA SCELTA DURANTE L’ULTIMO GLOBAL FACT-CHECKING SUMMIT

Durante l’ultimo Global Fact-Checking Summit di Roma ha parlato Carl Woog. Questi ha rivelato alcune situazioni per salvaguardare gli utenti dalle Catene di Sant’Antonio e dalle fake news. Questi ha specificato come l’obiettivo sia quello di riuscire a dare un servizio migliore ai clienti, permettendo di riconoscere con un bollino subito la presenza di un potenziale pericolo derivato proprio da una fake news. L’applicazione ricordiamo è quella più scaricata in Italia e conta su un pubblico davvero incredibile a sentire i numeri. Infatti ci troviamo di fronte a un’utenza di circa 1.5 miliardi di utenti. In merito alla situazione delle bufale ha parlato anche Alessandro Raffa che ha specificato: “La guerra alle fake news dopo i social network sbarca anche sulla più diffusa applicazione di messaggistica. Presto i messaggi copiati e incollati, ovvero non scritti dall’utente, saranno contrassegnati da un bollino.

LA LOTTA CONTRO LE FAKE NEWS

Anche WhatsApp negli ultimi mesi è stato mirino delle fake news, con fin troppi messaggi scorretti lanciati a macchia d’olio. La situazione è diventata sempre più complicata per la presenza di catene che vengono lanciate a volte anche alle spalle degli stessi mittenti. Una situazione molto delicata anche perchè fino a questo momento i messaggi in questione sono arrivati come se a spedirli siano stati proprio gli utenti, dando quindi più credibilità ai messaggi stessi. WhatsApp sta però studiando una novità importante che potrebbe cambiare tutto, infatti a breve potrebbe comparire un bollino a contraddistinguere queste fake news. Una lotta contro le bufale che possa quindi mettere a tacere questi messaggi a volte anche pericolosi. L’importante rimane comunque cercare di capire sempre le fonti e cercare di evitare di seguire la massa in situazioni poco chiare e a volte anche pericolose.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori