Apple, all’asta primo PC assemblato da Steve Jobs/ Battuto oltre 300mila dollari? Vero pezzo di storia

- Valentina Gambino

Apple, all’asta primo PC assemblato da Steve Jobs/ Battuto oltre 300mila dollari? Vero pezzo di storia dell’azienda, ecco tutte le caratteristiche della macchina ancora funzionante.

apple-1-steve-jobs
Allasta il primo computer assemblato da Steve Jobs

Sareste disposti a pagare la bellezza di 300mila dollari per un computer Apple? Se la risposta è “No!”, sappiate che invece qualcuno sta per farlo. Ed infatti, un personal computer costruito della seconda metà degli anni ’70, sta per essere battuto all’asta proprio a quella cifra. Interamente fabbricato dai fondatori dell’azienda Steve Jobs e Steve Wozniak, il pezzo d’epoca è ancora funzionante. Il prodotto in questione è un Apple I, il primo PC della Mela morsicata, che Jobs e Wozniak concepirono e montarono di persona in circa 200 esemplari tra il 1976 e il 1977. Al momento, pare che in circolazione ne rimangano circa una sessantina. L’Apple I andrà in vendita il mese prossimo, tramite la casa d’aste RR Auction di Boston. Completo di accessori autentici, tra cui una tastiera e un monitor Sanyo, il computer è stato testato da Corey Cohen, un esperto di dispositivi Apple, che lo ha messo in attività e ha compilato un rapporto sulle condizioni pratiche del dispositivo.

All’asta il primo computer assemblato da Steve Jobs

La Apple proprio di recente è arrivata a una capitalizzazione di mercato di mille miliardi. Questo computer che si chiama Apple I, consiste in una scheda madre assemblata, da impiegare avendo a disposizione uno schermo, una tastiera e degli alimentatori da potervi collegare. All’asta il prezzo potrebbe anche schizzare ben oltre i 300mila dollari. Nell’agosto 2016 Charitybuzz ne conquistò uno, particolare perché mai utilizzato, a 815mila dollari, mentre nel 2014 un esemplare era stato venduto a 910mila dollari dalla casa d’aste Bonhams a New York. Più di recente, nel giugno 2017, un Apple I è stato venduto da Christiès a 355mila dollari. Veri pezzi da collezione per una azienda unica che ha fatto la storia dei computer per poi spostarsi anche alla musica, i tablet e gli smartphone. Proprio il mese prossimo infatti, per la Apple ci sarà notevole attenzione per via della commercializzazione dei nuovi iPhone, prodotti davvero attesi per tutti gli estimatori della mela morsicata.



© RIPRODUZIONE RISERVATA

I commenti dei lettori