I MEDICI 3/ Anticipazioni e diretta: Lorenzo si pente e muore (11 Dicembre)

- Morgan K. Barraco

I Medici 3, anticipazioni e diretta ultima puntata 11 dicembre 2019 in prima Tv su Rai 1. Lorenzo muore dopo aver confessato i suoi peccati.

I Medici 3
I Medici 3, la fiction in prima tv assoluta su Rai 1

I MEDICI 3, ANTICIPAZIONI ULTIMA PUNTATA E DIRETTA

Girolamo Savonarola va incontro alla morte serenamente. Se la volontà di Dio è che il suo sangue venga sparso per la fede, allora così sia. Il martirio non lo spaventa: per questo, a chi gli sconsiglia di farsi vedere in pubblico, lui risponde che non è il caso. Il frate tiene regolarmente il suo sermone, facendo breccia anche nel cuore di Lorenzo. Proprio quando tutto sembrava perduto, la spada era già stata sguainata, il Magnifico fa da scudo umano al frate salvandogli la vita. “Dio mi ha salvato da chi intendeva farmi del male”, sostiene a ragione il religioso. È Dio, ancora una volta, il vero salvatore, e non Lorenzo, che in un primo momento voleva ucciderlo. Il personaggio lo rinfaccia a sua sorella Bianca, quando quest’ultima lo convoca perché Lorenzo ha chiesto di vederlo. Il suo intento, però, non è malvagio: l’uomo vuole confessarsi. Dopo l’assoluzione, il protagonista confida a Savonarola che c’è una cosa di cui non riesce a pentirsi. Il Medici fa riferimento a quella “bellezza” di cui ha arricchito Firenze, ma il frate lo invita a non commettere due volte lo stesso peccato. Questa bellezza, infatti, è almeno in parte frutto di corruzione e malvagità. L’ultimo desiderio di Lorenzo, dopo il colloquio con il prete, è quello di stare con la sua famiglia. Nei titoli di coda apprendiamo che i “sogni di gloria” del Magnifico si sono realizzati postumi. Suo figlio Giovanni, infatti, è stato eletto papa; stessa sorte è toccata, due anni dopo, anche a Giulio de’ Medici. (agg. di Rossella Pastore)

LORENZO PIANIFICA UN NUOVO OMICIDIO

Nell’ultima puntata de I Medici 3, Clarice muore dopo aver scoperto la verità su Lorenzo. Suo marito ha fatto uccidere Tommaso e venduto Maddalena a Franceschetto, il figlio che il Papa ha avuto prima di prendere i voti. La donna teme per le sorti della sua anima, dal momento che Lorenzo non mostra segni di pentimento. Quando Savonarola lo mette in guardia sull’incombenza del suo giudizio (anche Lorenzo, infatti, è alla fine dei suoi giorni), lui bestemmia e si accanisce ancor di più contro il frate. Il Magnifico trama di farlo uccidere, e per questo chiede l’appoggio dei suoi familiari. L’unico a opporsi è Piero, che capisce subito come sono andate le cose: “Sei stato tu a dare l’ordine di uccidere Tommaso”. Lorenzo specifica “dare l’ordine”, perché suo padre non ne sarebbe stato capace. “Tu apri la bocca, ma sono le parole di Bernardi a venir fuori”, lo rimprovera in seguito. Per Lorenzo, il ragazzo è un debole. Ma sua sorella Bianca prova a farlo ragionare: forse è proprio lui, quello forte e coraggioso. Al punto tale da schierarsi apertamente contro suo padre. Piero fa quello che deve, quando avvisa Savonarola del pericolo. (agg. di Rossella Pastore)

LA MORTE DI CLARICE

Piero potrebbe diventare presto il capo della famiglia de’ Medici. Lorenzo, infatti, sta per morire. Clarice dà a suo figlio la cattiva notizia mentre entrambi sono in giardino. Piero sta leggendo un libro regalatogli da Savonarola, e sua madre lo mette in guardia. A suo dire, infatti, i suoi seguaci sono persone pericolose. Il priore si difende appellandosi alla diversa coscienza e coscienziosità delle persone che lo ascoltano, che spesso reagiscono d’impulso e fanno passi falsi. Durante una liturgia penitenziale, Clarice vede l’unica testimone dell’omicidio Peruzzi mentre confessa la sua colpa: ha accettato di tacere in cambio di un sacchetto di monete. Quel sacchetto di monete, lo stesso che ha comprato il suo silenzio, viene adesso consegnato nelle mani di Savonarola. La donna è visibilmente pentita, e il suo gesto provoca una forte reazione in Clarice. La donna si accascia e scoppia a piangere: ha capito che è stato proprio suo marito a far uccidere Tommaso. Clarice, a questo punto, muore di dolore. (agg. di Rossella Pastore)

LORENZO RISCHIA LA VITA

Giovanni, il figlio 14enne di Lorenzo, viene condotto da papa Innocenzo VIII perché venga fatto cardinale. “Sebbene io non meriti un simile onore, non potrei rifiutare la possibilità di servire Dio in questo modo”, dice timidamente il giovane. Ma il Papa è categorico: “La risposta è no”. Giovanni, infatti, è troppo giovane per sedere tra i porporati. “Sarebbe uno scandalo”, sostiene il pontefice. Anche Clarice ha i suoi dubbi, fino a che il marito non specifica: “Sarà l’eccezione”. Intanto, in casa de’ Medici, divampa l’incendio. Qualcuno ha lanciato alla finestra dei dardi infuocati, e Lorenzo adesso si trova in trappola. L’unica soluzione è lanciarsi dalla finestra usando una tenda come corda. Il Magnifico riesce a salvarsi, riportando solo qualche graffio. Durante la sua visita, però, il dottore diagnostica un peggioramento della malattia (la gotta). Lorenzo è alla fine dei suoi giorni, e il medico lo invita a dire la verità a Clarice. (agg. di Rossella Pastore)

LA DENUNCIA DI SAVONAROLA

L’ultima puntata de I Medici 3 si apre in un cimitero. Là c’è Piero, prostrato in lacrime sulla tomba di Tommaso. I genitori sono preoccupati: “Non ha più detto una parola, da quando è morto Tommaso”, commenta preoccupata Clarice. Ma Lorenzo la rassicura: “Sì, gli parlerò. Se Piero fosse più capace, gli dedicherei più tempo”. Tommaso era un fratello maggiore per Piero. L’incidente lo tormenta; il ragazzo sta soffrendo. “Sii un padre per lui”, implora la madre, “anche il prossimo figlio ne avrà bisogno”. Clarice annuncia così al marito la sua gravidanza, dicendosi “felice, molto felice”. Nel frattempo, Savonarola prepara la sua predica sulla scomparsa di Tommaso Peruzzi. Il priore è pronto a denunciare pubblicamente il fattaccio: “Era venuto da me, la sera della sua morte, a dirmi che aveva trovato le prove di un furto. Mi ha chiesto cosa dovesse fare. Gli ho risposto che tutti gli uomini sono uguali davanti a Dio. Nessuno può reputarsi migliore degli altri, nessuno è al di sopra del giudizio. Prima che potesse fare qualcosa, Tommaso ci ha lasciati. Sono convinto che non sia stata una disgrazia: Tommaso Peruzzi è stato ucciso e il colpevole verrà giudicato”. (agg. di Rossella Pastore)

MARCORÈ DI NUOVO PAPA

Non è la prima volta che Neri Marcorè, attore e conduttore televisivo di fama ormai internazionale, interpreta un pontefice in una fiction Rai. Anni fa era toccato a papa Luciani; oggi, ne I Medici 3, Marcorè veste gli stessi panni (la talare bianca) per Innocenzo VIII. “Quello del papa è un ruolo molto affascinante”, dichiara Neri in un’intervista a movieplayer.it, “che non a caso ha ispirato recentemente grandi registi come Sorrentino e Moretti. L’aspetto umano di chi si trova a essere il capo della Chiesa è una cosa misteriosa e affascinante. Nell’epoca del nostro rinascimento la figura del papa non era solo un capo spirituale ma soprattutto una persona molto potente a livello economico e politico. Nella seconda parte della storia, dopo la mia elezione a papa, ci sarà un radicale cambiamento dei rapporti con Lorenzo e tutta la famiglia de’ Medici, perché, dopo avermi aiutato e spinto molto per diventare pontefice, si aspettavano una figura molto più accomodante, e invece Innocenzo VIII cambierà atteggiamento”. (agg. di Rossella Pastore)

IL RUOLO CENTRALE DI CLARICE

Tra i protagonisti di I Medici 3 nella puntata finale di stasera occuperà un ruolo centrale Clarice. La donna è in attesa del figlio e dunque inizierà ad avere dei seri dubbi sulla persona di Lorenzo de Medici. Questi intanto si troverà pronto a dei gesti sempre più interessanti nei confronti del Santo Padre. Infatti prometterà la mano della figlia Maddalena al figlio del Papa, questo gli permetterebbe di entrare all’interno della Santa Chiesa e di poter gestire così gran parte del potere politico sul paese. Attenzione però alla salute di Lorenzo che travolto dalla Gotta potrebbe morire nella puntata di stasera e questo potrebbe di fatto annullare tutti i suoi sforzi fatti fino a questo momento per raggiungere il vertice del potere. Sarà Savonarola a spodestarlo? Staremo a vedere. (agg. di Matteo Fantozzi)

GRANDE ATTESA PER IL FINALE DI STAGIONE

C’è grande attesa per il finale di stagione de I Medici 3, in onda stasera su Rai Uno in prima tv. Le due puntate che vedremo potrebbero regalarci delle svolte anche inaspettate. Sarà ancora una volta il momento di vedere agire Savonarola contro Lorenzo de Medici, denunciando l’uccisione di Tommaso e di fatto schierandosi così contro il suo nemico giurato. La gente di Firenze inizierà a dare sempre più retta al noto frate che così metterà in dubbio le sicurezze del Magnifico pronto a trovare un’idea ma ostacolato anche dalla sua malattia, la gotta. Saranno dunque diverse le vicende che travolgeranno il pubblico stasera con la sensazione sempre più viva che questi possa anche morire prima del finale di stagione, lasciando di fatto il pubblico senza parole e con difficoltà nello spiegare quale potrebbero essere le idee per un’ipotetica quarta stagione della serie tv dedicata a una delle famiglie più influenti del nostro paese. (agg. di Matteo Fantozzi)

IL PROMO DELL’ULTIMA PUNTATA

Dopo la piccola sorpresina di ieri, la maratona di Rai1 in compagnia de I Medici 3 si concluderà questa sera con un rocambolesco finale di stagione che vedrà Savonarola da una parte e Lorenzo dall’altra mentre la sua vita privata e i suoi principi vanno a rotoli. Nell’ultima puntata in onda questa sera il bel Lorenzo dovrà fare i conti con la fine sempre più vicina e non solo di quella che potrebbe essere la sua vita (anche se non sappiamo bene fino a dove si spingerà la serie) ma anche quella che sarà la sua egemonia a comando della famiglia Medici e della sua amata Firenze. Il promo pubblicato poco fa sulla pagina Twitter ufficiale di Rai1 mostra quelle che sono alcune delle scene clou della puntata di questa sera in cui Lorenzo non si allontana molto dalla sua Clarice ma sa bene che la sua fine è ormai vicina. La morte della moglie sarà al centro di questo finale in onda oggi su Rai1 ma il pubblico sa bene che tutto potrebbe succedere in questa rocambolesca puntata, fino a dove si spingerà la messa in onda e dove lasceremo Lorenzo alla fine di questa avventura lunga tre anni? In attesa di scoprirlo cliccate qui per vedere il video promo della puntata. (Hedda Hopper)

I MEDICI 3, DOVE SIAMO RIMASTI

Rai 1 trasmetterà nella prima serata di oggi, mercoledì 11 dicembre 2019, gli ultimi due episodi de I Medici 3 in prima Tv assoluta. Saranno il settimo e l’ottavo, dal titolo Anime perdute” e “Il destino della città. Prima di scoprire le anticipazioni, ecco dove siamo arrivati la settimana scorsa: la popolazione fiorentina è in gran fermento in seguito alla morte del Papa: lo scompiglio generale non nasconde però l’intenzione di Riario (Jack Roth) di far eleggere il cugino Raffaele come successore dello zio. Anche Lorenzo ha la sua preferenza: il Cardinale Cybo (Neri Marcorè), l’unico a poter contrastare Nardini ed evitare che il controllo di Roma finisca nelle mani del Conte. Anche Clarice (Synnove Karlssen) supporta il marito, chiedendo allo zio Latino di premere affinchè i Cardinali siano dalla loro parte. Quando Riario confida alla moglie di temere la sconfitta, Caterina (Rose Williams) decide di rivelargli di essere al corrente dei segreti e degli intrighi dei Cardinali.

Facendo leva sulle pedine giuste, è certa che riusciranno a far eleggere Raffaele e chiede al marito di lasciarle il testimone del piano. Bernardi (Johnny Harris) dimostra invece di essere preoccupato per Savonarola (Francesco Montanari), sempre più popolare fra i fiorentini. Ritornato per una visita alla famiglia, Giulio confessa a Lorenzo di non aver più alcun proposito di vendetta. Con un solo voto di vantaggio, Lorenzo e Clarice pensano già alla vittoria. Durante una festa del Cardinal Orsini, scoprono però che Latino ha dato il suo appoggio a Riario, consegnandogli quindi la vittoria certa. Nonostante le resistenze del marito, Clarice si attarda per parlare con lo zio e poco dopo viene rapita dagli uomini di Caterina. Con sua sorpresa, la moglie di Riario non intende ricattare il Magnifico, ma offrire proprio a lei il libretto in cui ha annotato tutti i segreti dei Cardinali. I Medici ritornano quindi alla carica e sfruttano ogni mezzo per far eleggere Cybo, che diventerà così Papa Innocenzo VIII. Lorenzo ne approfitta per uccidere Riario e Giulio assiste alla scena, ma sceglie di perdonare l’assassino della madre.

Le condizioni economiche però sono drammatiche e anche se Lorenzo prova subito a riscuotere il debito della Chiesa, il nuovo Pontefice fa orecchie da mercante. Quando Nardini richiede un catasto delle casse cittadine, Lorenzo non può fare altro che cercare di riscuotere i debiti di Sarzana, terra natia sia del Papa che di Bernardo. Invia proprio quest’ultimo a parlare con il fratello Guido, che nega ogni aiuto. Dopo avr scoperto grazie al re di Milano dell’esistenza della catapulta, il Magnifico convince Leonardo a perfezionare l’arma per puntare dritto a Sarzana. Sapendo del suo arrivo, Bernardo fa diffondere la voce della presenza della peste, riuscendo così a liberare la torre di Sarzana poco prima dell’attacco. Messo in ginocchio, il Confaloniere accetta di pagare. Tommaso (Toby Regbo) scopre però l’ammanco nelle casse della città e collega tutto a Lorenzo. Bernardo decide quindi di ucciderlo, fingendo poi con il suo Signore che si sia trattato di una tragedia accidentale.

I MEDICI 3 ANTICIPAZIONI 11 DICEMBRE 2019

EPISODIO 7, “ANIME PERDUTE” – Savonarola conclude che Lorenzo ha fatto uccidere Tommaso per nascondere la sua frode e lo accusa pubblicamente del delitto. Intanto, Clarice scopre di essere incinta: spera così che la nascita del figlio possa avvicinarla di nuovo a Lorenzo. Il Magnifico però sta sempre più male, anche se questo non gli impedisce di organizzare il matrimonio fra Maddalena e il Papa.

EPISODIO 8, “IL DESTINO DELLA CITTÀ” – In seguito alla morte di Clarice, Lorenzo cade nella più profonda disperazione. Vede in Savonarola il suo principale nemico e per questo sceglierà di organizzare un piano per ucciderlo. Scoperte le intenzioni del padre, Pietro corre a riferire tutto al Priore, dandogli la possibilità di reagire contro il patriarca dei Medici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA