IL COMMISSARIO MONTALBANO, RAI 1/ Che fine ha fatto la coppia di anziani?

- Morgan K. Barraco

Il Commissario Montalbano, anticipazioni del 9 settembre 2019, in replica su Rai 1 l’episodio “La gita a Tindari”, caso tratto dall’omonimo di Camilleri

Il Commissario Montalbano - La gita a Tindari
Il Commissario Montalbano, in replica su Rai 1

Il Commissario Montalbano torna in replica su Rai1 con il primo episodio “La gita a Tindari”. Come sempre protagonista dell’indagine il Commissario Montalbano chiamato a fare luce sulla scomparsa di due anziani. Si tratta di due anziani che improvvisamente decidono di lasciare la propria casa per un gita. I due partono per un viaggio organizzato con tanto di vendita di pentole e utensili per la casa che li porta a Tindari. La coppia di anziani però non fa più ritorno a casa. Che fine hanno fatto? Ad occuparsi della scomparsa è il Commissario Montalbano che dovrà vedersela anche con il caso di omicidio di Nenè, un giovane ritrovato senza vita nella sua abitazione. La casualità vuole che il giovane vive nello stesso palazzo della coppia di anziani. Coincidenza oppure qualcosa di più? (aggiornamento di Emanuele Ambrosio)

La gita a Tindari di Montalbano, uno share da 29.65%

La Gita a Tindari è l’episodio cinque, primo della terza stagione de Il Commissario Montalbano. Andò in onda per la prima volta il 9 maggio del 2001 e ovviamente l’abbiamo visto in moltissime occasioni riproposto in replica come accadrà stasera su Rai Uno. Gli ascolti della prima tv furono molto importanti, superando i sette milioni con uno share addirittura del 29.65%. Nel cast oltre ai soliti interpreti ci sono anche CArmela Gentile, Costantino Carrozza, Ferdinando Greco, Giovanni Moschella, Sebastiana Fichera, Marcella Olivieri e Ciccino Sineri. Sicuramente però gli occhi saranno tutti puntati su Luca Zingaretti che interpreta il personaggio di Montalbano all’interno di queste storie scritte da Andrea Camilleri e dirette da Alberto Sironi purtroppo scomparsi entrambi di recente. Il regista è deceduto il 5 agosto scorso, mentre lo scrittore il 17 di luglio. (agg di Matteo Fantozzi)

TRAMA E CAST DEL FILM

Rai 1 ritorna ad accendere i riflettori su Il Commissario Montalbano e gli appuntamenti basati sui celebri romanzi di Andrea Camilleri e stasera, lunedì 9 settembre 2019, si concentrerà in particolare sul quinto episodio della celebre saga poliziesca, dal titolo La Gita a Tindari. In particolare l’emittente inizierà le riprese attorno alle 21.25 circa. La Regia è di Alberto Sironi e in questo giovane capitolo troveremo il noto protagonisti fare i conti con un caso particolare: un uomo chiederà infatti il suo aiuto per via della scomparsa dei suoi genitori, due anziani che sono stati visti per l’ultima volta a Tindari, dove si erano recati a bordo pullman per fare una breve gita. Il racconto continuerà così a seguire ciò che Camilleri ha scritto nel 2000 nel suo romanzo omonimo e le gesta di Salvo, che in una Vigata fittizia quanto attuale, troverà presto le risposte che cerca. In particolare quale collegamento ci possa essere fra un fimminaro, termine assai caro allo scrittore, e la scomparsa degli anziani signori Griffo. Ancora una volta il Commissario, interpretato da un sempreverde Luca Zingaretti, verrà affiancato dagli inseparabili Mimì (Cesare Bocci) e Fazio (Peppino Mazzotta), anche se la sorpresa maggiore sarà scoprire che Catarella (Angelo Russo) ha anche delle doti informatiche. Sarà molto utile nella risoluzione del caso, dato che occorrerà trovare al più presto le password di accesso al pc della vittima. Fra i personaggi secondari compariranno invece Don Balduccio Sinagra, interpretato da Ciccino Sineri, Beatrice Di Leo, grazie al volto di Carmela Gentile e l’avvocato Guttadauro, dietro cui si nasconde l’attore Costantino Carrozza.

IL COMMISSARIO MONTALBANO – LA GITA A TINDARI, LA TRAMA DEL FILM

La trama de Il Commissario Montalbano – La Gita a Tindari, vedrà il protagonista concedersi la sua solita corsa lungo la spiaggia di Marinella, prima dell’arrivo di un nuovo caso. Nenè Sanfilippo è stato infatti ucciso in Piazza del Popolo e il sospetto è che si tratti di un delitto di mafia. In ufficio, Salvo riceve la visita di un allarmato Davide Grifo, che lo informa sulla scomparsa dei genitori, una coppia di anziani che abitava nella stessa palazzina in cui viveva Nenè. Avviate le indagini, si scopre che i due anziani Grifo sono scomparsi in seguito ad una gita a Tindari organizzata da una giovane studentessa, Beatrice, che cercava di ottenere qualche entrata extra. Nell’appartamento della vittima però vengono ritrovate anche delle videocassette a luci rosse con protagonista lo stesso Sanfilippo. Il caso diventa sempre più intricato e Salvo decide di affidare a Catarella il delicato incarico di trovare la password di accesso al pc della vittima. Intanto il Commissario si dedica agli interrogatori utili per ricostruire gli ultimi giorni prima della scomparsa di Grifo, ma non ci saranno solo le indagini a tenere occupata la mente di Salvo. Il fidato Mimì infatti tornerà in seguito per rivelare di volersi trasferire al Nord per amore di una donna di cui si è innamorato, un’altra poliziotta. Il Commissario dovrà quindi non solo scoprire chi ha ucciso Sanfilippo, ma anche impedire che Augello possa lasciarlo in via definitiva.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA