Il Segreto/ Anticipazioni puntate dall’1 al 6 giugno 2020: Rosa si concede ad Adolfo

- Matteo Fantozzi

Il Segreto, anticipazioni puntate 1-6 giugno 2020: Rosa deciderà di concedersi ad Adolfo per cercare finalmente di riconquistarlo. Ci riuscirà?

il segreto 2019 tv
Il Segreto

Il Segreto, anticipazioni puntate 1-6 giugno 2020

Nelle puntate de Il Segreto in onda dall’1 al 6 giugno, Rosa si concederà ad Adolfo nel tentativo di riconquistarlo e poi andrà da suo padre per dirgli che lei e il marchesino si sono fidanzati e che nulla le impedirà di vivere il suo amore. Don Ignacio, commosso dall’affetto dimostrato dai suoi lavoratori, deciderà di non trasferirsi più a Bilbao e proverà ad offrire il suo aiuto a Isabel per risolvere i problemi con i minatori ma lei rifiuterà sdegnata. I lavoratori delle miniere, però, entreranno nuovamente in sciopero e Isabel chiederà consiglio a Francisca su come comportarsi. Deciderà, quindi, di preparare una lista di licenziamenti che consegnerà a Matias ed Alicia come rappresaglia. I due sindacalisti racconteranno dell’accaduto a Cosme e gli altri incitandoli a non arrendersi ma loro torneranno di nascosto al lavoro per non perdere il posto in miniera, deludendo molto le aspettative di Matias. Marcela dirà a Tomas che fra di loro è tutto finito perché lei vuole concedere al marito la possibilità di tornare ad essere finalmente una famiglia felice.

Il Segreto, dove eravamo rimasti

Ecco dove eravamo rimasti nelle ultime puntate de Il Segreto. Marta prova a rassicurare il padre sui motivi per cui ha litigato con Rosa e gli dice che si tratta di sciocchezze che si risolveranno da sole se nessuno interverrà. Il padre sembra convincersi, anche perché è molto preso dai preparativi della festa di addio che quella sera stessa si terrà alla Villa. Marta, però, non si dà pace per quello che ha fatto alla sorella e per questo motivo tenta, con l’aiuto di Manuela, di fare pace con Rosa. La ragazza, però, è davvero molto delusa e le risponde che fra di loro mai più nulla sarà come prima. Anche Carolina è molto agitata per le sorelle e ad aggravare la situazione interviene anche una lettera di Pablo il quale le racconta che la situazione in caserma è insostenibile e che stanno accadendo cose molto strane per cui lui stesso teme per la sua incolumità. La minore delle Solozabal è in panico e si riprende solo quando il padre le promette che dopo la festa si recheranno insieme da Pablo per accertarsi delle sue condizioni. Durante la festa, mentre Marta parla con Ramon e fra i due inizia ad instaurarsi una certa intimità e complicità, Rosa ne approfitta per scappare e raggiungere di nascosto La Habana dove sorprende Adolfo in giardino. La ragazza gli dirà che è venuta per fargli finalmente capire che solo lei è la donna del suo cuore e lo bacia con passione.

Matias è costretto ad incontrarsi con Alicia alla cantina perché deve consegnarle delle lettere che devono essere spedite ai rivoltosi. La ragazza, subito dopo aver avuto le istruzioni che le occorrono, vorrebbe approfittare dell’occasione per appartarsi con il Castañeda ma l’uomo fa di tutto per evitare che si crei la situazione. Matias infatti sta prendendo seriamente in considerazione il suggerimento di suo nonno Raimundo e vorrebbe rimettere in sesto il suo matrimonio: sa benissimo, quindi, che se in paese continueranno i pettegolezzi sulla sua relazione con la Urrutia questo non gioverà di certo al suo rapporto con Marcela. Intanto la donna alla locanda riceve la visita di Tomas che l’accusa di non averlo mai amato veramente ma lei respinge queste crudeli parole affermando che nessuno può sapere in quale situazione difficili si trovi e di come abbia sofferto per dover rinunciare al suo amore per lui in favore di un matrimonio che non la rende felice. Dolores all’emporio non sta incassando la cifra sufficiente a coprire il costo della multa e così, in un attimo di rabbia, decide di recarsi in municipio per protestare. Qui incontra il capitano e il sindaco ma la discussione presto degenera e così Dolores viene arrestata per oltraggio ad un pubblico ufficiale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA