INDUSTRIA/ Fimat, Simec e Uteco da Ucimu-Acimga in Rete ITC India

Fimat di Rivoli (To), Simec di Olgiate Olona (Va) e Uteco di Colognola (Vr), associate Ucimu-Acimga, entrano in Rete ITC Italian Technology Center dedicata a supportare l’export

11.02.2019, agg. alle 14:31 - La Redazione
Fimat di Rivoli (To) e Uteco di Colognola (Vr), associate Ucimu-Acimga - entrano in Rete ITC

Con l’ingresso di FIMAT (Rivoli, To), associata a UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, SIMEC (Olgiate Olona, VA) e UTECO (Colognola ai Colli, VR), entrambe associate ad ACIMGA, l’associazione dei costruttori di macchine per l’industria grafica, cartotecnica, cartaria, di trasformazione e affini, cresce e si amplia la Rete ITC, Italian Technology Center dedicata a supportare il processo di internazionalizzazione in India delle imprese aderenti.

Nata nel 2013 su spinta di UCIMU-SISTEMI PER PRODURRE, l’associazione dei costruttori italiani di macchine utensili, robot e automazione, e AMAPLAST, l’associazione dei costruttori di macchine per materie plastiche e gomma, da quest’anno la rete di imprese ITC beneficerà anche della collaborazione di ACIMGA.

Diventano, così, 8 le aziende della rete, che possono avvalersi del supporto di ITC per migliorare e incrementare la propria presenza in India. Oltre alla capofila LOSMA (Curno, BG), le aziende retiste coinvolte nel progetto sono: BLM GROUP (Cantù CO); BUFFOLI TRANSFER (Brescia); FIMAT (Rivoli, To); MILLUTENSIL (Milano); OMERA (Chiuppano, VI); SIMEC GROUP (Olgiate Olona, VA); UTECO GROUP (Colognola ai Colli, VR).

“Il fenomeno delle reti di impresa, in Italia, continua a crescere – ha dichiarato Giancarlo Losma, presidente della LOSMA – configurandosi come forma di collaborazione flessibile tra aziende per raggiungere obiettivi strategici definiti tramite un programma comune. La rete di imprese Italian Technology Center, rappresenta un perfetto esempio di come queste collaborazioni tra aziende non concorrenti portino a realizzare progetti ed obiettivi condivisi, facilitando il presidio di mercati complessi quali quello indiano”.

“Sono molto orgoglioso che una nuova associazione del bene strumentale abbia aderito al progetto – ha proseguito Giancarlo Losma – ampliano così il ventaglio dei settori rappresentati nella rete. L’auspicio è che anche altre associazione aderenti a FEDERMACCHINE, la federazione nazionale delle associazioni dei produttori di beni strumentali, entrino a far parte di ITC portando anche alcune loro associate”.

Operativo da marzo 2013 e con sede a Pune, il Centro tecnologico italiano è presidiato da un team di funzionari indiani che lavora in stretto coordinamento con le associazioni italiane promotrici dell’iniziativa. Promozione dei singoli brand e del brand ITC, sviluppo di nuovi contatti con il mondo delle istituzioni e della cultura indiano e primo punto di assistenza post vendita sono alcune delle attività di cui si occupa il Centro.

Tra le principali iniziative intraprese da ITC nel 2018 – ha concluso Giancarlo Losma –  vi è l’annuale evento in India della durata di tre giornate. Giunto alla sesta edizione, l’evento, svoltosi a novembre, si è tenuto per la prima volta a Bangalore e ha permesso alle aziende ITC protagoniste del workshop “Italian Machine Tools & Plastic/Rubber Machinery Technology”, di presentarsi ad una cinquantina di aziende indiane operative nei settori aerospace, automotive, automazione e meccanica generale.

Analoga iniziativa sarà realizzata nel 2019: l’evento, però, oltre a macchine utensili per la lavorazione del metallo e a tecnologie per la lavorazione di plastica e gomma, comprenderà anche il settore delle macchine per stampa e converting.

© RIPRODUZIONE RISERVATA