IMPRESE SOSTENIBILI/ Osp aderisce ai principi ESG

- La Redazione

Osp srl (Operazioni e Servizi Portuali, che si occupa dei servizi di terra a Palermo e Termini Imerese e da marzo anche a Trapani) aderisce ai principi ESG

Giuseppe Todaro OSP1280 640x300
Giuseppe Todaro, Presidente di Osp Srl

Massima attenzione all’ambiente, alle tematiche sociali e alla gestione societaria: la Osp srl (Operazioni e Servizi Portuali, che si occupa dei servizi di terra a Palermo e Termini Imerese e da marzo anche a Trapani) fa un ulteriore balzo verso un futuro sempre più sostenibile e aderisce ai principi ESG. “Oggi per valutare l’affidabilità di un’impresa – spiega Giuseppe Todaro, presidente dell’azienda che si occupa dei servizi generali nei porti del network dell’Autorità della Sicilia Occidentale – non è più sufficiente analizzare solo gli aspetti finanziari. Molti istituti di credito per i loro finanziamenti, ma anche grandi aziende per le loro relazioni, richiedono infatti il rispetto di una serie di politiche legate all’ambiente (Environmental), al sociale (Social) e alla gestione societaria (Governance), tutti aspetti che presto diverranno indispensabili per essere competitivi sul mercato. Noi abbiamo deciso di anticipare i tempi e di aderire ai criteri ESG per dare anche un segnale forte ai nostri partner e stakeholder e alle imprese del territorio”.

Secondo uno studio di Cribis (società leader nei servizi per la gestione del credito commerciale e lo sviluppo del business in Italia e all’estero), oggi le aziende e i fondi ESG hanno superato del 3% l’indice generale. Ma i principi legati a Environmental, Social e Governance presto rappresenteranno una bussola che orienterà le scelte di sviluppo mondiale, e comporterà, nel breve periodo, l’impegno di ogni impresa verso uno sviluppo sostenibile.

“Da alcuni anni ormai – aggiunge Todaro – anche i consumi sono influenzati dal rispetto di tematiche ambientali, sociali e di governance. Noi nel nostro piccolo abbiamo sempre inseguito questo risultato, adesso siamo in grado anche di certificarlo”.

L’adesione ai criteri ESG non è solo un passaggio formale che consente alle aziende di fare una autovalutazione delle rispettive politiche sociali, ambientali e gestionali, ma è pure un impegno per il futuro, visto che vengono rilevate anche lacune o carenze. Inoltre, il raggiungimento degli obiettivi e una buona valutazione dei singoli criteri diventano automaticamente caratteri distintivi di qualità nel lungo periodo: gli operatori che presentano elevati standard ambientali, sociali e di governance sono infatti meglio gestiti, più sostenibili e attrezzati per affrontare le crisi. Aspetto, oggi, tutt’altro che secondario.



© RIPRODUZIONE RISERVATA