In monopattino a 80 all’ora, di notte e senza casco/ Video choc a Bussolengo

- Silvana Palazzo

Bussolengo, in monopattino a 80 all’ora, di notte e senza casco: video choc diventa virale. Aldo Serena: “Così diventano un’arma impropria”

monopattino bussolengo 640x300
In monopattino a 80 all'ora a Bussolengo

Tra incidenti e multe i monopattini elettrici sembrano aver creato più problemi che benefici alla mobilità. L’ultima follia arriva dai social, dove sta circolando un video che è stato condiviso anche da un indignato Aldo Serena. L’ex calciatore è rimasto senza parole come i tanti che hanno visto il filmato in cui un automobilista riprende nella notte veronese un uomo a bordo di un monopattino che sfreccia a oltre 80 chilometri all’ora tra le auto. Il guidatore ha due luci posteriori che segnalano la sua presenza, ma è senza casco e viaggia ad una velocità superiore al limite consentito per i monopattini che, lo ricordiamo, è di 25 km/h. Commette una infrazione anche l’autista che lo segue e riprende tutto, in quanto guida con il cellulare in mano e ad una velocità superiore a quella consentita, visto che i cartelli indicano il limite a 50 km/h. Quindi anche il suo comportamento è molto pericoloso. Il video in questione, diventato virale sui social, è stato girato a Bussolengo (Verona).

MONOPATTINO A 80 ALL’ORA DI NOTTE TRA LE AUTO

A impressionare del video del monopattino elettrico è la velocità. Nella parte finale del video supera anche un’auto, mentre l’autore del filmato racconta che in precedenza quello stesso monopattino aveva effettuato anche altri sorpassi. “Non so cosa dire”, ha scritto Aldo Serena pubblicando a sua volta il video in questione. Al Corriere della Sera ha poi spiegato che il filmato gli è stato girato da un amico, quindi non conosce l’autore. “Mi ha colpito, all’inizio nemmeno pensavo potesse essere vero. L’ho pubblicato sul mio profilo con l’intento di divulgarlo e sottolineare quello che è un grosso problema”. Questa vicenda dimostra che il monopattino può rivelarsi un mezzo molto pericoloso se usato in quel modo. Sarebbe invece utile “se usato con tutti i crismi, rispettando le regole della strada e la velocità consentita”. Il rischio è che diventi “un’arma impropria”, come purtroppo sta emergendo dai casi di cronaca.



© RIPRODUZIONE RISERVATA