INDUSTRIA & LAVORO / BAT “Top Employer 2020”: è il nono premio consecutivo

- La Redazione

British American Tobacco è Top Employer 2020 per l’Italia: nono riconoscimento consecutivo. Anfosso (HR South Europe): “Impegno sul work life balance

BAT Elena Anfosso CS1280
Elena Anfosso

British American Tobacco (BAT) Italia ha ottenuto, per il nono anno consecutivo, la certificazioneTop Employer Italia”: un importante risultato che conferma, anche per il 2020, le eccellenti performance dell’azienda in ambito HR.

 British American Tobacco si classifica, così, tra le migliori aziende impegnate in un continuo miglioramento delle Best Practice sul piano HR, mantenendo una posizione di primo piano all’interno dell’élite mondiale delle aziende all’avanguardia per le politiche di gestione delle Risorse Umane.

Al prestigioso riconoscimento per l’Italia, BAT somma anche la certificazione Top Employer ottenuta a livello globale e quella sul piano europeo. Quest’ultima viene riconosciuta solo alle multinazionali certificate in almeno 5 Paesi in Europa: in particolare, BAT è stata certificata, oltre che in Italia, anche in altri 17 Paesi europei, ovvero Svizzera, Regno Unito, Irlanda, Ucraina, Turchia, Polonia, Spagna, Austria, Germania, Danimarca, Olanda, Grecia, Russia, Kazakistan, Francia, Romania, Belgio, rispetto ai 16 dello scorso anno. Un riconoscimento che premia in particolare l’area Sud Europa (SEA, South Europe Area) di BAT, guidata dall’italia, grazie all’analoga certificazione ottenuta anche da Grecia e Spagna.

“Attirare nuovi talenti, rafforzare quelli presenti in azienda e consentire ai nostri dipendenti di lavorare in modo sempre più agile: sono questi alcuni degli obiettivi al centro delle attività del dipartimento risorse umane di BAT. Obiettivi pienamente raggiunti e per i quali siamo orgogliosi di aver ricevuto la certificazione Top Employer anche nel 2020, per il nono anno consecutivo”, ha commentato Elena Anfosso, HR Director South Europe Area di BAT (nella foto). “Abbiamo improntato le nostre politiche HR al continuo miglioramento, sappiamo di avere obiettivi ambiziosi ma siamo fortemente impegnati nel raggiungimento del work life balance per i nostri colleghi. In quest’ottica, a partire dallo scorso anno, abbiamo introdotto lo smart working perché riteniamo che una modalità di lavoro più agile possa consentire ai nostri dipendenti di bilanciare efficacemente la loro vita lavorativa con quella privata permettendoci, al contempo, di essere un’azienda internazionale sempre più attrattiva per i migliori talenti.”

La certificazione Top Employer è il risultato di una ricerca svolta con metodologia indipendente e su dati oggettivi, che ha riconosciuto le eccellenze di British American Tobacco nelle condizioni di lavoro offerte ai dipendenti, nelle politiche di sviluppo del talento diffuse a tutti i livelli aziendali e nei piani di gestione delle risorse umane. In particolare, le principali aree di eccellenza in cui BAT Italia ha ottenuto i migliori risultati in ambito HR sono state: Pianificazione della Forza Lavoro, Gestione delle Carriere, Sviluppo della Leadership e Talent acquisition.

Il Top Employers Institute svolge la sua attività di certificazione come ente indipendente in tutto il mondo dal 1991. La Certificazione viene rilasciata solo alle aziende che rispondono ai requisiti della Top Employers HR Best Practices Survey condotta dal Crf Institute, uno strumento di indagine scientifico e oggettivo che prende in esame tutte le aree critiche in ambito HR, quali: Condizioni di lavoro e benefit, Cultura aziendale, Formazione e sviluppo, Opportunità di carriera, Onboarding, Gestione della performance, Sviluppo della Leadership, Politiche retributive e benefits, Pianificazione degli organici.

© RIPRODUZIONE RISERVATA