Inps, aste immobiliari online su sito notai/ Unità in Sicilia e Marche: il bando

- Silvana Palazzo

Inps, aste immobiliari online su sito dei notai grazie alla convenzione con il Notariato. Unità in Sicilia e Marche: il bando con scadenza e informazioni

Sede Inps
Sede Inps (LaPresse, 2019)

Aste immobiliari Inps: sul sito del Notariato sono stati pubblicati gli atti per partecipare. Le aste immobiliari riguardano unità di proprietà dell’Istituto che si trovano in Sicilia e Marche. La modalità prevista è telematica: si comincerà il 19 settembre 2019. Basta collegarsi alla pagina RAN – Rete Aste Notarili per consultare ogni asta, il relativo bando integrale o un estratto dello stesso, il disciplinare con gli allegati, tutto ciò insomma che regola le modalità di partecipazione e l’elenco delle unità per ciascun comune. E questo grazie alla convenzione per la gestione della dismissione del patrimonio immobiliare dell’Istituto attraverso aste telematiche e tradizionali. È stata sottoscritta dall’ex presidente Inps Tito Michele Boeri e il Notariato. In questo modo la dismissione viene gestita mediante asta pubblica delle unità immobiliari non cedute in opzione agli aventi diritto o conferite a fondi immobiliari chiusi.

INPS, ASTE IMMOBILIARI ONLINE SU SITO NOTAI

Grazie a questa collaborazione, che ha durata triennale, si svolgeranno aste telematiche Inps attraverso la Rete Aste Notarili (RAN), così si consente un’ampia partecipazione di tutti i soggetti interessati. Quindi si può presentare la propria offerta anche da remoto, presso lo studio di uno dei notai abilitati presenti su tutto il territorio nazionale, e questo in modo trasparente e sicuro, con un conseguente e tutt’altro che trascurabile risparmio di costi. Nel bando, consultabile cliccando qui, è specificato che «il contratto di compravendita potrà essere stipulato anche presso il Notaio (Banditore o Periferico) presso il quale è stata depositata l’offerta contestualmente all’integrale corresponsione del prezzo, detratti gli importi eventualmente imputati a conto prezzo delle cauzioni prestate, entro il termine essenziale, nell’interesse degli Enti proprietari, di 90 giorni decorrenti dalla data dell’aggiudicazione pena, in caso di inadempimento, il definitivo incameramento di entrambe le cauzioni».



© RIPRODUZIONE RISERVATA