Ivan Cattaneo/ “Dovevo fare il giudice ad X Factor ma Mara Maionchi…”

- Valentina Gambino

Ivan Cattaneo: “Dovevo fare il giudice ad X Factor”, ecco le dichiarazioni del cantante con la passione per la pittura.

ivan-cattaneo
Ivan Cattaneo

Ivan Cattaneo si è raccontato tra le pagine del settimanale Nuovo. In pochi sanno che dietro il divo anni Ottanta si nasconde anche un pittore di qualità e talento. La sua è una passione che coltiva fin da ragazzo. E ora, dopo tanti anni nel mondo dello spettacolo tra concerti e tivù, l’ex concorrente del Grande fratello vuole ripartire dalla tela ed i pennelli. “Io sono professore di storia dell’arte, è stato questo il mio primo lavoro. Dipingo da sempre ed è una passione che non ho mai abbandonato, neanche quando ho cominciato a fare musica: ho creato io le copertine dei miei dischi. Quanti quadri ho dipinto? Tanti, più di ottocento! Ma solo ultimamente ho un mercante d’arte che si occupa di vendere le mie opere è stato lui a spronarmi a far diventare questa mia passione un lavoro vero e proprio. Cattaneo rivela anche che prima dipingeva solamente tra un concerto e l’altro mentre adesso è diventata una cosa più seria: “Il mio sogno è riuscire a esibirmi cantando circondato dai miei quadri…”.

Ivan Cattaneo: “Dovevo fare il giudice ad X Factor”

Dopo avere raccontato di ispirarsi a Picasso per i suoi lavori, Ivan Cattaneo precisa anche che il suo stile è frutto di un collage, un connubio tra la fotografia e la pittura”. La sua passione per la pittura non era mai stata nota fino ad ora. Anche in ambito musicale, confida di non essere stato compreso del tutto: “è prevalsa l’Immagine dell’interprete su quella del cantautore”. Poi precisa: “Forse è stata anche colpa mia. Sono stato talmente trasgressivo che arrivava sempre prima il lato esteriore, il look, la parte in superficie, insomma. Questo non ha permesso al pubblico di conoscermi bene, di andare in profondità. Però non voglio sputate nel piatto in cui ho mangiato. me si dice. E il tempo per fare altre cose c’è. Oggi come pittore sono molto apprezzato e conosciuto anche fuori dall’Italia: farò una mostra a Parigi e poi a Berlino”. E per quanto riguarda al televisione racconta: “Avrei dovuto fare il giudice a X Factor. Ero stato chiamato per ben tre volte da Sky: mi volevano a tutti i costi come giudice della nuova edizione visto che Mara Maionchi aveva deciso di non partecipare più. Avrei dovuto sostituirla e occupare la poltrona del “giudice un po’ attempato”. Era tutto pronto, poi però lei ha cambiato idea e mi ha rubato il posto. A me è dispiaciuto molto. Magari avrò la mia occasione l’anno prossimo, quando finalmente Mara se ne andrà in pensione!”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA