Ivan Gonzalez, la malattia segreta/ “Ogni volta che vado con una donna poi il giorno dopo mi sento male”

- Adriana Lavecchia

Ivan Gonzalez confessa il suo problema con l’ipocondria svelando un retroscena inedito sul suo rapporto con le donne…

tiv_ivan_gonzalez_instagram
Ivan Gonzalez (Instagram)

Ivan Gonzalez dopo essere stato amato dal pubblico italiano per le sue partecipazioni a reality come Temptation Isalnd Vip, Uomini e Donne e il Grande Fratello Vip. Durante un’intervista a MTMAD, una piattaforma digitale appartenente al gruppo Mediaset Spagna ha svelato un segreto che lo accompagna da sempre di cui tutto il suo pubblico non era a conoscenza.

L’ex tronista ha confessato di essere ipocondriaco e di vivere con la paura costate di essere colpito da un brutto male da un momento all’altro, svelando un retroscena inedito: “Tutte le volte che vado con una donna lo scoprono anche gli altri perché faccio cose particolari. Ogni volta che lo faccio, poi il giorno dopo mi sento male. Mi prudono tutte le parti del mio corpo e scrivo alla ragazza con cui sono stato per sapere se a lei va tutto bene”. Il ragazzo ha ammesso anche come la situazione lo porti a consultare sempre il parere di un esperto: “Consulto il mio medico e mi faccio un film che esiste solo nella mia testa”.

Ivan Gonzalez confessa il suo problema con l’ipocondria

Ivan Gonzalez ha raccontato del suo disturbo che lo porta spesso ad avere degli atteggiamenti apparentemente strani se visti dall’esterno: “Mi insapono le mani dalle 15 alle 20 volte al giorno. Ogni volta che faccio una serie di pesi vado poi a lavarmi le mani. Chi si allena con me dice che non sono a posto con la testa. Però non riesco a non farlo”.

Ivan Gonzalez dopo aver rivelato il suo problema di ipocondria ha manifestato la voglia di diventare padre: “Penso spesso che mi piacerebbe avere un figlio in futuro. E anche su questo ho mille dubbi che non mi lasciano libero. Questa domanda mi gira in testa e non smetto di pensarci: riuscirò a diventare padre? Spero non ci siano problemi in questo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA