Jasmine Carrisi/ “A The Voice Senior grazie a papà, voglio fare musica anche se…”

- Elisa Porcelluzzi

Jasmine Carrisi racconta il suo debutto in tv al fianco di papà Albano a “The Voice Senior” su Rai 1: “Mi ha dato qualche dritta”.

Albano e la figlia Jasmine Carrisi
Albano e la figlia Jasmine Carrisi a The Voice Senior

Jasmine Carrisi, figlia di Albano e Loredana Lecciso, ha da poco debuttato in tv con “The Voice Senior” su Rai 1. La figlia di Albano, 19 anni, ha appena conseguito la maturità linguistica e si è iscritta all’università, corso di comunicazione d’impresa. Sulle pagine di Tv Sorrisi e Canzoni, Jasmine Carrisi ha raccontato come è nata l’esperienza nel talent show della Rai: “La scorsa estate ho pubblicato il video “Ego”, il mio singolo. Vedendolo Antonella Clerici mi ha detto che volevano nel programma qualcuno che potesse rappresentare i giovani”. Sulla poltrona rossa è seduta insieme a papà Albano, per entrare a far parte del loro team bisogna convincere entrambi. Nel suo ruolo di giudice, Jasmine sta tenendo un profilo basso: “Più che parlare tanto, voglio imparare a seguire quello che dicono gli altri giudici”.

Jasmine Carrisi: il rapporto con papà Albano

Nel suo debutto televisivo Jasmine Carrisi si è ritrovata a lavorare gomito a gomito con suo papà Albano: “Mi ha dato qualche dritta, ma non mi ha voluto condizionare. La novità è solo quella di lavorare con lui, in questi anni abbiamo avuto tanto tempo per stare insieme”, ha raccontato la ragazza a Tv Sorrisi e Canzoni. Nonostante i diversi gusti musicale, Jasmine ascolta principalmente trap e rap americano, padre e figlia sono sempre stati allineati nella scelta dei concorrenti. Solo Viviana Stucchi, che ha cantato il pezzo di Elettra Lamborghini, li ha inizialmente trovati su fronti opposti: “Io volevo girarmi subito, lui all’inizio era più contrariato”. Jasmine è molto consapevole del ruolo che ha giocato il suo essere “figlia di” nel debutto a “The Voice Senior”: “Che siano mio padre e il suo cognome che mi hanno portato a fare il programma non c’è dubbio. Ma non voglio che le persone pensino che siccome sono figlia d’arte non posso fare musica”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA