Jessica Biel no vax/ L’attrice a fianco di Kennedy contro la legge sui vaccini SB 276

Jessica Biel no-vax: si schiera a fianco di Robert Kennedy contro la legge SB 276 della California sui vaccini

Jessica Biel (Ig)
Jessica Biel (Instagram)

Jessica Biel è l’ultima attivista vip che si è unita alla lotta con il movimento no-vax, anti-vaccino. Come riferito dai media a stelle e strisce, la nota attrice americana si è mossa in prima persona nello stato della California, battendosi contro la legge statale SB 276, che limita le esenzioni mediche dalle vaccinazioni, senza l’approvazione di un ufficiale di salute pubblica. Grazie a questa regolamentazione, le esenzioni mediche diminuirebbero del 40%, e la Biel ha manifestato pubblicamente la propria opposizione al fianco di Robert F. Kennedy, figlio di Robert Kennedy e nipote di JFK, da tempo attivista ambientalista. Secondo l’erede della storica quanto sfortunata famiglia di politici americani, i vaccini non sono sicuri, in quanto sarebbero potenzialmente dannosi nei confronti dei bambini, seppur in una percentuale quasi infima.

JESSICA BIEL NO-VAX: L’ATTRICE A FIANCO DI KENNEDY

Qualche anno fa lo stesso Kennedy aveva addirittura parlato di “olocausto”, riferendosi ai bambini affetti da autismo negli Stati Uniti: una malattia che lo stesso erede della nota dinastia Usa attribuiva in gran parte ai vaccini. Kennedy e la Biel hanno posato assieme in uno scatto su Instagram, nonché al fianco di altri attivisti e legislatori, e il politico ha definito l’attrice una donna “coraggiosa”. E’ la prima volta che la 37enne originaria del Minnesota esce pubblicamente allo scoperto sulla questione “vax”, anche se già nel 2015 il suo caso era salito alla ribalta della cronache in quanto assieme al marito, il noto cantante Justin Timberlake, aveva deciso di non vaccinare il figlio nato quell’anno, indiscrezione che comunque non ha mai trovato conferma. Kennedy, parlando a Daily Beast, racconta di come la Biel sia particolarmente turbata per la nuova legge della California: «Ma niente etichette no-vax, Biel è per i vaccini sicuri e per la libertà medica». Pronta la replica di chi invece sostiene che la legge californiana non porterà alle gravi conseguenze pronosticatdice Leah Russin, direttore esecutivo di Vaccinate California – anche se questo testo diventerà legge. Le persone che hanno veramente bisogno di esenzioni mediche hanno disperatamente bisogno che tutti gli altri siano vaccinati. I consigli medici dovrebbero provenire da professionisti medici».



© RIPRODUZIONE RISERVATA