JUVENTUS, CEDUTO MATUIDI/ Il centrocampista francese all’Inter Miami, negli Usa

- Fabio Belli

La Juventus inizia a pensare anche al mercato in uscita: Blaise Matuidi dopo tre stagioni saluta la compagnia e si accasa nella Major League Soccer

matuidi acquah juventus empoli lapresse 2019 640x300
Pronostico Juventus Empoli (Lapresse)

La storia tra la Juventus e Blaise Matuidi è giunta al termine. Il centrocampista francese infatti farà le valige e andrà a giocare negli Stati Uniti, per la precisione nella franchigia della Major League Soccer americana dell’Inter Miami. Un primo passo in quello che si prospetta come un rinnovamento significativo per i nove volte consecutivamente campioni d’Italia, dopo la scelta di esonerare Maurizio Sarri ed affidare la panchina ad Andrea Pirlo. Matuidi è già partito per sostenere le visite mediche in Francia, dopo averle superate sarà ufficializzato il suo trasferimento in MLS, all’Inter Miami di David Beckham. Matuidi era arrivato alla Juventus nell’estate 2017, attualmente ha 33 anni ed ha vinto nella sua esperienza italiana 3 scudetti, una Coppa Italia e una Supercoppa Italiana. Era stato scelto dalla Juventus proprio per regalare esperienza dopo la finale di Cardiff, ma le avventure europee in maglia bianconera non hanno avuto fortuna, con due eliminazioni agli ottavi di finale contro Bayern Monaco e Lione e una ai quarti nella scorsa stagione contro l’Ajax.

MATUIDI NEGLI USA, LA JUVENTUS RISPARMIA 7 MILIONI

A 33 anni compiuti, una decisione probabilmente inevitabile, con Matuidi che ha scelto dunque l’avventura americana invece di provare a rimettersi in gioco in Europa: erano arrivate delle manifestazioni d’interesse dalla Francia, ma non da formazioni di primissimo piano e l’ex Paris Saint Germain ha preferito scoprire un nuovo mondo calcistico negli Usa. Matuidi negli ultimi tre anni è stato un punto fermo della formazione juventina sia con Allegri che con Sarri allenatore e chiude ufficialmente la sua esperienza in bianconero con 132 presenze e 8 gol. La Juventus non percepirà soldi per la cessione del cartellino del centrocampista transalpino, il cui addio comporterà comunque un risparmio di 7 milioni di euro per le casse del club torinese, visto che Matuidi era legato ancora da un anno di contratto a tre milioni e mezzo di euro con la Juve, cifra che va sempre raddoppiata per le casse delle società considerando le tasse da pagare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA