KIM JONG-UN È MORTO?/ Sisci: “Annuncio dopo successione”. Donald Trump…

- Davide Giancristofaro Alberti

Kim Jong-un è morto? Donald Trump non si sbilancia sulle condizioni di salute del leader della nord Corea. Il commento del sinologo Francesco Sisci.

Trump-Kim
Kim Jong-un e Donald Trump (LaPresse, 2019)

Assente ormai da 17 giorni dalla scena pubblica, Kim Jong-Un sarebbe «clinicamente morto»: questo il giudizio del sinologo Francesco Sisci, professore di Relazioni internazionale all’Università di Pechino. Intervistato da Adnkronos, l’esperto ha spiegato «Che io sappia è clinicamente morto. Naturalmente potrei sbagliarmi, ma credo che la ridda di voci, le informazioni contrastanti, le mezze smentite e la sua continua assenza dalla scena pubblica mi pare confermino che appunto Kim è in stato vegetativo e fuori dalla politica attiva. Naturalmente è un momento molto delicato e non si può fare una crisi al buio». L’annuncio della sua dipartita è attesa a stretto giro di posta: «Credo quindi che l’annuncio della sua morte potrebbe arrivare quando la lotta di successione probabilmente in corso sarà conclusa». Anche se per il momento non è ancora chiaro chi prenderà il posto del 36enne… (Aggiornamento di MB)

KIM JONG-UN E’ MORTO? MISTERO SULLE SUE CONDIZIONI

Aleggia ancora il mistero attorno alle condizioni di salute di Kim Jong-un, noto leader della Corea del Nord. Da una parte chi è convinto che il dittatore sia morto a seguito di alcune complicazioni derivanti da un’operazione chirurgica, dall’altra, invece, chi smentisce tale ipotesi definendole una fake news. A rimescolare ulteriormente le carte in gioco ci ha pensato il presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che uscendo allo scoperto nelle ultime ore ha confessato: “Kim Jong-un? Non posso dirlo esattamente, so come sta ma non posso parlarne ora”. Queste le testuali parole del tycoon a stelle e strisce, rispondendo ad un reporter che gli chiedeva appunto informazioni sulle condizioni dell’amico/nemico Kim. Come detto in apertura, al momento regna l’incertezza, in quanto le indiscrezioni sono decisamente discordanti.

KIM JONG-UN MORTO: PER SEUL E’ VIVO E VEGETO

Un alto consigliere per la sicurezza del presidente sudcoreano Moon Jae-in, ha ad esempio spiegato in un’intervista alla Cnn, che Kim sarebbe “vivo e vegeto”, bollando quindi come bufala le notizie di questi giorni circa una sua prematura dipartita. “Non abbiamo nulla da confermare in merito alle speculazioni sulla salute del leader Kim Jong-un – ha proseguito lo stesso – ad ogni modo, la nostra linea è che non ci sono attualmente attività inconsuete in Corea del Nord, come detto dal Consiglio sulla sicurezza nazionale, ed è ancora valida fino a questo punto”. E a riprova della buona salute del leader nordcoreano, sarebbe spuntato nelle scorse ore un messaggio firmato proprio dallo stesso Kim, nei confronti degli operai che hanno realizzato il resort di Wonsan, dove tra l’altro pare si trovi proprio il dittatore: “Il leader supremo Kim Jong-un – si legge su Rodong Sinmun, il principale quotidiano del Nord – ha espresso il proprio apprezzamento per gli operai che si sono dedicati alla costruzione della zona turistica di Wonsan-Kalma”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA