La liquirizia cura contro il Covid?/ Il dittatore del Turkmenistan ne è convinto

- Matteo Fantozzi

La liquirizia cura contro il Covid? Il dittatore del Turkmenistan ne è convinto, anche se al momento non svela nessun tipo di base scientifica alla sua teoria.

liquirizia 2019 pixabay 640x300
Liquirizia (Pixabay)

La liquirizia è la cura contro il Covid-19? No, non è la solita bufala che arriva dal web ma la scommessa del dittatore del Turkmenistan Gurbangouly Berdymoukhamedov. Senza dare nessuna prova scientifica questi ha sottolineato, come riportato da TgCom24, le proprietà benefiche della radice: “Impedisce lo sviluppo del Coronavirus. una bassa concentrazione di un estratto acquoso di liquirizia ha effetto neutralizzante”. Proprio per la presenza di una riserva di liquirizie proprio il dittatore ha incaricato l’Accademia Nazionale delle Scienze per condurre degli studi mirati proprio su questa pianta e cercare di capire come somministrarla per uscire da questa pandemia. Secondo lui, sempre, pare che proprio questo segreto abbia impedito al paese di avere gli stessi problemi visti in tutto il mondo.

La liquirizia cura contro il Covid? Il paese dove il virus non esiste

Non possiamo sapere se davvero la liquirizia sia il segreto del Turkmenistan contro il Covid e se i numeri ufficiali redatti siano veritieri. Concedendo il beneficio del dubbio il paese centro-asiatico è risultato essere uno dei pochissimi dove non si è registrato nemmeno un caso da Coronavirus. Il governo ha sostenuto, già l’estate scorsa, di essere riuscito a prevenire la diffusione della malattia ma come? Il dittatore Berdymoukhamedov non ha dubbi, anzi sottolinea che porterà avanti gli studi legati proprio alla radice di questa speciale pianta. Gli scienziati continuano a storcere il naso, consapevoli che se fosse bastato veramente così poco per sconfiggere la pandemia non saremmo arrivati al punto dove siamo ora.



© RIPRODUZIONE RISERVATA