LA MORTE DI GAIA A LE IENE/ Video, La zia: “Necessitava del trapianto di polmoni”

- Emanuele Ambrosio

La misteriosa morte di Gaia a Le Iene: la ragazza di 27 anni ha contratto il Covid-19 nella clinica dove era ricoverata in attesa del trapianto di polmone

La storia di Gaia a Le Iene

La morte di Gaia tra i servizi al centro della puntata de Le Iene di martedì 2 giugno 2020. L’inviata Roberta Rei ha incontrato una delle infermiere della clinica dove Gaia era ricoverata in attesa del trapianto di polmone. “Facevamo riabilitazione ma non eravamo strutturati per le emergenze e poi il 1 aprile hanno aperto un’unità Covid, ma non ci hanno minimamente formato. Dopo 20 giorni hanno fatto una riunione per spiegarci come indossare i presidi per non contagiarci” dice una testimone del gruppo Maugeri che gestisce anche la Clinica di Veruno, in provincia di Verona, dove è morta Gaia. La donna non nasconde: “possiamo essere stati veicolo di contagio perchè non eravamo protetti e passavamo dai pazienti Covid-19 a quelli ricoverati per la riabilitazione”. Anche Sissy, la zia di Gaia precisa alle telecamere delle Iene: “precauzioni non ce ne erano. Necessitava del trapianto di polmoni, eravamo a un soffio”. (aggiornamento di Emanuele Ambrosio) 

La morte di Gaia a Le Iene: La zia “positiva al Covid-19, anche se…”

La misteriosa morte di Gaia a Le Iene nel servizio di Roberta Rei trasmesso nella puntata di martedì 2 giugno 2020 su Italia 1. L’inviata del programma cult di Davide Parenti ha incontrato Sissy, la zia di Gaia morta soli 27 anni nella clinica dove era in attesa di un trapianto al polmone. Una storia poco chiara, visto che la ragazza, affetta da una grave malattia genetica, proprio all’interno della clinica ha contratto anche il Covid-19. Come è possibile tutto questo? Possibile che la giovane ragazza sia morta dopo aver contratto il Coronavirus? A Le Iene la zia Sissy ha raccontato: “mi ha chiamato la dottoressa dicendo: la stiamo intubando, stiamo cercando di salvarle la vita. Ma tu sai che lei poteva morire da un momento all’altro no? Ma tu sai che abbiamo fatto tutto il possibile per Gaia, è vero?”.

Gaia morta in clinica per Covid-19?

Le Iene hanno deciso di indagare sulla misteriosa morte di Gaia che ha contratto il Coronavirus all’interno della clinica che sarebbe dovuto essere un luogo sicuro per lei. Dopo la morte della nipote, Sissy ha deciso di denunciarne la morte ai carabinieri per cercare di fare chiarezza sulle dinamiche del decesso di Gaia. “I carabinieri mi hanno richiamata e mi hanno detto che era risultata positiva al tampone” ha rivelato la donna nel servizio trasmesso alle Iene. Ma i dubbi e le stranezze sono tante, visto che Gaia si trovava ricoverata nella clinica dal mese di Settembre, visto che era in attesa di un trapianto di polmone. Come è possibile che Gaia sia risultata positiva al tampone per il Covid-19 se era stata ricoverata in clinica a settembre? E come mai nessuno ha aggiornato la zia Sissy sulle reali condizioni di salute della giovane 27enne peggiorate quando la clinica ha cominciato ad accogliere i malati affetti da Coronavirus? Tanti, troppi i dubbi e le incongruenze in quella che è una morte misteriosa e tutta da chiarire. Clicca qui per il video.

© RIPRODUZIONE RISERVATA