Esorcista Don Mattatelli: “Fornite il demonio”/ Poi annuncia l’apocalisse: “È vicina”

- Dario D'Angelo

Per l’esorcista Don Mattatelli, la fine del mondo è vicina, e il videogioco Fortnite è uno strumento del demonio: le reazioni dal web

don antonio mattatelli 2019 facebook
L'esorcista don Antonio Mattatelli (foto Facebook)

Stanno facendo discutere, e non poco, le dichiarazioni rilasciate da Don Antonio Mattatelli in merito al fatto che il videogioco Fortnite, venduto in tutto il mondo in milioni di copie, sia una sorta di strumento del demonio. La notizia è stata ripresa da numerosi siti specializzati, come ad esempio i colleghi di Multiplayer.it, dove sono stati svariati i commenti dei gamer. Molti di coloro che hanno espresso la propria opinione si sono detti in disaccordo con le parole del padre, come ad esempio questo lettore che ha scritto: “Esistono ancora adulti che hanno in testa lo stereotipo del nerd che sta in casa tutto il giorno?”. Un altro ha aggiunto: “Ma in che mondo vive? Valori? Quando sono mai esistiti i valori? Il mondo ha sempre girato intorno ai soldi, al potere e al possesso, si è svegliato adesso?”. C’è chi comunque non condanna in toto le parole del sacerdote: “Trovo che non abbia poi tutti i torti.. Sta facendo di tutta l’erba un fascio e questo è sbagliato ma c’è del vero in quel che ha detto”. Simile, infine, il pensiero di questo videogiocatore: “Non ha tutti i torti. L’unico suo problema è che non porta prove a sostegno della sua tesi, se così vogliamo chiamarla. Se corroborasse le sue parole con qualche studio (ovviamente fatto da terzi), magari gli si darebbe più ascolto perché, ripeto, c’è un fondo di verità”. (aggiornamento di Davide Giancristofaro)

DON MATTATELLI: “LA FINE DEL MONDO E’ VICINA”

Don Antonio Mattatelli, esorcista di fama, è intervenuto ai microfoni di Rai Radio2 nel corso del format “I Lunatici”, condotto da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio e si è lasciato andare ad alcune considerazioni sulla società attuale. Queste le parole dell’esorcista: “L’altro giorno passavo davanti a un negozio di smartphone. Era mattina e c’era una folla di ragazzini in fila per acquistare un telefonino a prezzo scontato. Una massa di adolescenti, pensavo fosse uno di quegli scioperi che fanno i ragazzi per il clima, invece dovevano comprare un telefono. Perché non erano a scuola? Cosa muove la nostra società? Cosa muove il desiderio? La realizzazione morale oppure l’accumulo di cose? La felicità non sta nell’accumulo di cose. Quando visito le famiglie vedo montagne di giocattoli per i bambini, ma a cosa servono? I bambini neanche li usano”.

DON ANTONIO MATTATELLI: “FINE DEL MONDO VICINA”

Le parole dell’esorcista Mattatelli fanno riflette “ormai la molla della nostra società è solamente il profitto, il commercio e la finanza”. Poi la profezia:”La fine del nostro mondo sta arrivando. Tutti i valori su cui si poggiava fino ad ora stanno finendo. Resta solo l’individuo con la sua materialità. Il denaro come idolo e come collante”. L’esorcista ha parlato anche dei giovani e della loro dipendenza dai videogiochi: “I ragazzi non dialogano più, stanno solo fissati su questi aggeggi diabolici. Fortnite? La mia lettura è negativa al massimo. Le relazioni umane, dal vivo, non sono sostituibili da altre relazioni. Il nostro cervello si abitua ad alcuni stimoli, alcuni piaceri, certe cose creano dipendenza e alienano i ragazzi. Fortnite e i giochi come quello diventano uno strumento del demonio. E’ tutta la società che gira a vuoto in questo senso”. Un commento a dir poco pessimista…

© RIPRODUZIONE RISERVATA