LETTURE/ Longevità Fatale, un technothriller a spasso fra sogni e genetica

- Max Ferrario

“Longevità fatale” è un technothriller di A.D. Pascal. Cinque personaggi al culmine del loro successo muoiono improvvisamente in diverse parti del mondo

Aeroporto Gatwick
Londra, aeroporto di Gatwick (Lapresse)

Cinque personaggi al culmine del successo muoiono improvvisamente in diverse parti del mondo. Una villa a Portofino. Un volo verso Singapore. Una spiaggia a Santorini, in Grecia. Una terrazza a Capri. Un lussuoso resort a Turks and Caicos, nei Caraibi. È lo scenario in cui si dipana il technothriller Longevità Fatale, opera prima di A.D. Pascal, disponibile in formato cartaceo e digitale su Amazon.

Il primo personaggio è un mercante tedesco di terre rare, materiali usati nell’alta tecnologia, con un oscuro passato. Seguirà una brillante stilista belga che ha lanciato una linea di borse etniche di grande successo. Quindi toccherà a un geniale avvocato londinese di origini caraibiche. La serie infernale prosegue con un nobile veneziano, impresario di spettacoli musicali internazionali. Infine, una brillante ricercatrice genetica francese che ha fondato una avveniristica start up in California.

Dopo una sommaria indagine, ognuno dei casi viene archiviato dalle autorità locali come “decesso per cause naturali”. Nessun dubbio. E soprattutto nessun collegamento fra le diverse vicende. Ma è proprio così?

David, un analista della misteriosa società di intelligence White Cube, e la sua fidanzata Liz, una reporter televisiva inglese, sospettano invece che esista un legame. E iniziano a seguire un’ambigua pista fatta di singolari coincidenze. Li attendono sorprese e colpi di scena.

Sullo sfondo, Goran, un visionario imprenditore, originario di Sarajevo, persegue un ambizioso progetto: prolungare l’esistenza umana fino a 150 anni. Garantendo un’ottima forma fisica e mentale ai fortunati che potranno permettersi il suo esclusivo elisir di lunga vita. Per realizzare questo sogno Goran, che ha fatto fortuna con una società di integratori alimentari, ha creato una fondazione, con sede a Montecarlo. L’istituzione inizia a studiare le singolari aree del mondo, le cosiddette “zone blu”, in cui sono concentrate comunità di allegri centenari. E lancia progetti di ricerca sui vari fattori che favoriscono la longevità: dieta, attività fisica, esercizio mentale, abitudini e un misterioso e inaspettato fattore X.

Una sfida avvincente. Che affascina soprattutto il club dei miliardari, i pochi privilegiati che possiedono oltre la metà delle ricchezze del pianeta e possono permettersi di prenotare il costosissimo elisir. La mente umana offre inaspettate risorse. Basta saperle cogliere. Ma la longevità può rivelarsi fatale…

A.D. Pascal è uno scrittore italiano. Nato a Pisa, vive e lavora da tempo a Milano. Laureato all’Università di Pavia, ha iniziato la carriera come giornalista economico. Ha quindi lavorato per molti anni come manager nel marketing e nella comunicazione per primarie imprese, in Italia e in Europa. Longevità Fatale è il suo primo libro giallo. Presto ne seguiranno altri.

— — — —

Abbiamo bisogno del tuo contributo per continuare a fornirti una informazione di qualità e indipendente.

SOSTIENICI. DONA ORA CLICCANDO QUI

© RIPRODUZIONE RISERVATA