Loris Meliconi, è morto ‘mister telecomando’/ Guscio di gomma e le invenzioni cult

- Niccolò Magnani

È morto Loris Moliconi, l’inventore del guscio salva-telecomando in gomma: le invenzioni cult, gli oggetti in serie e l’azienda familiare

telecomando meliconi
Gumbody Meliconi, il telecomando universale (Foto Twitter Meliconi)

È morto uno degli imprenditori più iconici e innovativi dell’industria italiana è purtroppo venuto a mancare questa mattina: si tratta di Loris Moliconi, patron dell’omonima azienda creatrice dell’iconico “guscio” salva-telecomando in gomma che negli anni Novanta spopolava tramite lo spot tv. Loris Moliconi era un ex portiere della Pistoiese in serie C, classe 1930 ma quando smise di giocare a 32 anni si riciclò come inventore di prodotti per la casa con discreto successo fino all’apice raggiunto con il “guscio” in gomma per il telecomando: nello spot che ancora tutti ricordano – e che è stato più volte “rinnovato” anche in anni più recenti – il telecomando veniva fatto rimbalzare esaltando l’effetto salva-vita dell’utensile in mano, in media, di tutte le famiglie italiane. Oggi l’azienda Moliconi è guidata dai figli Patrizia e Riccardo rispettando le origini “tradizionali” e “familiari” dell’opera nata nella sua Granarolo Emilia.

LE INVENZIONI CULT DI MELICONI

Non di solo telecomando viveva però la Moliconi: grazie alle idee imprenditoriali del signor Loris, si arrivò a invitare la “scopa-gomma”, gli accessori audio-video dalle cuffie fino agli auricolari di design studiati apposta per mobili in serie. Il primo prodotto della Moliconi fu il porta pane con la serrandina in lamiera, presente in ogni casa negli anni Settanta: poi però è negli anni Novanta che arriva il vero boom con il telecomando universale che non si rompe, il Gumbody: si continua poi con il braccio semovente per attaccarci gli schermi ultrapiatti di ultima generazione e il “Ghost Design”, un pannello per appendere la tv ad una parete nascondendo i cavi di collegamento audio-video. Se ne va così un’altra delle eccellenze italiane dalle capacità inventive straordinarie che ora toccherà ai figli portare avanti con lo stesso spirito e ingegno di papà Loris.



© RIPRODUZIONE RISERVATA