Lotteria Scontrini flop: indagine Confcommercio/ “E’ solo una grande perdita tempo”

- Silvana Palazzo

Lotteria degli Scontrini flop: indagine Confcommercio evidenzia la bocciatura di consumatori e imprese. “E’ solo una grande perdita tempo”. I dati del sondaggio

Lotteria scontrini
Lotteria degli scontrini (foto Facebook)

Lotteria degli Scontrini un flop. La bocciatura arriva dall’indagine effettuata da Confcommercio in Sardegna, in particolare coinvolgendo imprese di vari settori tra Nuorese e Ogliastra. Dunque, la propensione al gioco degli italiani per ora non ha contribuito al successo di questa iniziativa. Ad un mese dalla partenza, è emerso che l’83,1% delle aziende ha adeguato il registratore telematico per poter rispondere alle esigenze di chi presenta il codice per partecipare alla Lotteria degli Scontrini, mentre il 16,9% non si è ancora adeguato ma intende farlo nelle prossime settimane. Ma il tasto dolente è rappresentato dall’aspetto economico dell’adeguamento delle imprese, che per questo si sono fortemente lamentate. Il 32,4% ha speso oltre 200 euro, quindi siamo sul 25-30% del valore di acquisto del registratore telematico che era stato acquistato a suo tempo. Il 12,9% ha speso tra 150 e 200 euro, il 22,6% tra 100 e 150 euro, il restante 32,10% ha speso meno di 100 euro.

Per quanto riguarda la rilevazione del codice cliente, nel 60,1% dei casi avviene tramite scanner, nel 39,9% restante viene inserito manualmente sul registratore telematico, con conseguente perdita di tempo ulteriore.

LOTTERIA DEGLI SCONTRINI, DATI E GIUDIZI IMPIETOSI

Dall’indagine di Confcommercio in Sardegna emergono altri aspetti significativi relativi allo scarso successo della Lotteria degli Scontrini. Ad esempio, solo il 16,4% è informato in merito al meccanismo e lo conosce bene. C’è un 66,7% che dichiara di essere poco informato o ignora il tema (17,9%). Questo vuol dire che i consumatori nel 70,2% dei casi richiedono loro direttamente che venga inserito il codice, mentre solo nel 29,80% dei casi è il commerciante a sollecitare il cliente. Il 55,6% delle imprese coinvolte nella rilevazione afferma che non hanno ancora inserito alcun codice, mentre il 27,4% da zero a 5 codici giornalieri, solo il 17% da 6 a 10 codici giornalieri, mentre nessuno riferisce di inserirne più di dieci. Numeri che parlano chiaro, ma anche i giudizi sulla Lotteria degli Scontrini sono impietosi. Il 41,3% degli intervisti dichiara che si tratta solo di un costo per l’impresa, il 29,3% considera l’iniziativa un intoppo burocratico, mentre dal 29,9% è considerata una grande perdita di tempo.



© RIPRODUZIONE RISERVATA