Mara Venier/ “Per Domenica In mi lasciai con Renzo Arbore, questa sarà l’ultima”

- Elisa Porcelluzzi

Mara Venier torna al timone di “Domenica in” per il quarto anno consecutivo: “Lo so, non ci crede nessuno, ma penso davvero che questa sarà l’ultima volta”.

mara venier 640x300
Mara Venier

Domenica 19 settembre Mara Venier torna su Rai 1 con la nuova edizione di “Domenica in”, la sua 13esima stagione. “Arrivo a pareggiare con il grande Pippo Baudo. È un traguardo e inevitabilmente scattano i bilanci. Penso a cosa mi ha dato e cosa mi ha tolto questa trasmissione”, ha detto la conduttrice intervistata dal Corriere della Sera. Grazie a questo programma Mara Venier ha conquistato l’affetto del pubblico che ha iniziato a conoscerla come un’amica e una zia. Ma le ha anche tolto molto: “Il lavoro mi assorbiva e ho sottratto troppo tempo al resto. Penso che lavorare a Domenica In abbia influito anche nella fine di un amore, quello con Arbore. Sono errori che non ripeterei più”. Pensare che è stato proprio Renzo Arbore a consigliarle di condurre il celebre programma di Rai 1: “Un giorno, mentre eravamo in cucina, mi ha guardata: avevo dei jeans, una maglietta, ero scalza e con i capelli raccolti. Mi ha detto: “Tu devi fare Domenica In così, mostrandoti come sei nella quotidianità. Se ci riesci è fatta”. È stato il suo unico consiglio”.

Mara Venier: Papa Francesco a Domenica in?

Ci sono altri due uomini a cui Mara Venier deve il successo legato a “Domenica in”: il produttore De Andreis – “mi aveva convinta che sarei stata capace” – e Fabrizio Frizzi, che le ha dato una spinta da dietro le quinte per farla entrare in scena, al debutto. Così per il quarto anno consecutivo Mara Venier torna al timone di “Domenica In”: “Ho vissuto l’essere richiamata come una rivincita. Ma credevo di togliermi un sassolino dalla scarpa e poi fare altro”, ha confidato al Corriere della Sera. Oggi, però, la conduttrice è certa che questa sarà la sua ultima edizione. Prima di abbandonare il pomeriggio domenicale di Rai 1, zia Mara vorrebbe intervistare Papa Francesco: “Gli ho parlato un’ora, con altri artisti: sembrava di stare con una persona che conosci, un nonno a cui vuoi bene. Mi sono ritrovata a dargli consigli per la sciatalgia, di cui entrambi soffriamo”.



© RIPRODUZIONE RISERVATA