Maria Angioni, Csm accetta dimissioni ex pm caso Denise Pipitone/ “Divento avvocato…”

- Silvana Palazzo

Maria Angioni lascia magistratura: Csm accetta le dimissioni dell’ex pm del caso Denise Pipitone: “Divento avvocato, ma mi occuperò anche di volontariato…”

maria angioni quarto grado 640x300
Maria Angioni a Quarto Grado

Maria Angioni non è più un magistrato: la quarta commissione del Consiglio superiore della magistratura (Csm) ha accettato all’unanimità le dimissioni della giudice, che era anche magistrato di sorveglianza di Sassari ed è stata pm di Marsala. Attualmente sotto processo per false informazioni al pubblico ministero, Maria Angioni non sarà ufficialmente più magistrato dal 31 agosto, giorno in cui avranno efficacia le dimissioni, che devono essere accettate dal Plenum, come evidenziato da Live Sicilia.

Il magistrato è finito sotto i riflettori dopo aver denunciato in tv e sui social, quindi alla Procura di Marsala che l’ha sentita a sommarie informazioni, una serie di depistaggi e inefficienze nelle indagini svolte sulla scomparsa di Denise Pipitone, la bambina scomparsa da Mazara del Vallo il 4 settembre 2004. Tali fatti risalirebbero a quando la donna era in servizio in Procura. Dagli accertamenti dei colleghi di Marsala, però, è emerso che le sue dichiarazioni sarebbero prive di riscontri.

MARIA ANGIONI DA MAGISTRATO AD AVVOCATO: LA SVOLTA

Maria Angioni, però, non lascia solo la magistratura, ma anche Sassari. A svelare il retroscena è SassariOggi, secondo cui ha deciso di dimettersi dalla magistratura per andare in Sicilia a fare l’avvocato. Pare che non ci sia alcun legame tra la decisione della 57enne, che ha cominciato la sua carriera 25 anni fa, di lasciare la magistratura con quella di trasferirsi a Marsala. Le motivazioni della professionista, secondo quanto scritto dal portale sardo, «sarebbero che lavorerebbe troppo senza un periodo di ferie e che negli ambienti giudiziari si fa carriera solo attraverso raccomandazioni».

La diretta interessata su Facebook ha scritto di non aver definito il suo futuro. «Anche se in realtà non ho ancora deciso bene cosa fare in dettaglio nel prossimo futuro, sicuramente mi iscriverò all’albo degli avvocati, ma mi occuperò anche di volontariato, e continuerò ad assicurare il mio impegno al blog “Conoscere” di Michele Belfiori. È comunque eccezionalmente gratificante essere riuscita a lasciare la magistratura accompagnata dai media che si occupano della mia scelta, e con l’abbraccio degli amici», ha scritto Maria Angioni sui social.





© RIPRODUZIONE RISERVATA