Maria Laura Rondanini moglie Silvio Orlando/ “Litigare in napoletano? Se è grave, sì”

Maria Laura Rondanini, moglie di Silvio Orlando/ “Litigare in napoletano? Se è grave, sì”. I due attori sono sposati dal 2008 e da allora formano un sodalizio anche professionale

Maria Laura Rondanini e Silvio Orlando
Maria Laura Rondanini e Silvio Orlando (Web, 2019)

Maria Laura Rondanini, moglie di Silvio Orlando (che questa sera sarà ospite di Massimo Gramellini nell’oramai consueto appuntamento su Rai 3 con “Le parole della settimana”, a partire dalle ore 20.20), è legata sentimentalmente al collega da quasi undici anni. La 54enne originaria di Napoli come il suo compagno, infatti lavora nel suo stesso ambito pur avendo frequentato ancora più spesso la scena teatrale: produttrice oltre che attrice, la Rondanini ha invece esordito al cinema nel lontano 1992 con “Morte di un matematico napoletano” di Mario Martone ma solo all’età di 43 anni si è legata sentimentalmente con Orlando, dando vita a un sodalizio che oramai tra i due è anche professionale. Sposatisi nel 2008 a Venezia, è curioso ricordare che ad officiare il rito tra i due è stato l’allora sindaco Massimo Cacciari, anche se la loro frequentazione a detta dell’attore partenopeo risale addirittura al 2000 e la “napoletanità” pare essere stata una componente fondamentale del feeling che hanno avuto sin dall’inizio.

MARIA LAURA RONDANINI, MOGLIE DI SILVIO ORLANDO

Dal momento che Maria Laura Rondanini, a differenza del marito, ha rilasciato meno interviste nel corso degli ultimi anni, tocca rileggere le parole di Silvio Orlando per scoprire qualcosa dell’attrice classe 1965 e di come si sono conosciuti. A detta di Orlando, prima di Maria Laura non aveva trovato mai la donna giusta ed è per questo motivo che ha deciso di convolare a giuste nozze solamente nel 2008 quando aveva 51 anni: “Dal 2000 saremo rimasti tre mesi in totale senza dormire sotto lo stesso letto: noi recitiamo spesso insieme e tutto funziona meglio anche perché lei è napoletana” ha spiegato il consorte, ammettendo che per lui rientrare a casa è come tornare nella casa in cui si è nati, avendo la possibilità di parlare anche nel loro dialetto e avendo un “canale di comunicazione privilegiato” pure quando si litiga. Infatti, in una intervista concessa tempo fa al Corriere della Sera, Orlando ha raccontato cosa l’ha colpito della Rondanini, ironizzando anche sul loro rapporto di coppia: “Ci sono donne che prendono bene la luce e donne che non ne hanno: mia moglie invece emana luce propria. Lei ha una personalità forte ma è eccessiva in tutto: o bianco o nero, poi dopo trenta secondi si rimangia tutto” ha aggiunto Orlando, aggiungendo che loro due litigano in napoletano a seconda della gravità della discussione. “Se è molto grave, sì” ha scherzato, ma tornando serio quando ha poi confessato di aver tradito, ma mai da quando è assieme a Maria Laura.



© RIPRODUZIONE RISERVATA