Maria Rosa De Sica, figlia di Christian De Sica/ “Orgogliosa del mio cognome”

- Emanuele Ambrosio

Maria Rosa De Sica è la figlia di Christian De Sica e Silvia Verdone: “il mio cognome famoso non è mai stato un problema “

Maria Rosa De Sica, figlia di Christian

Maria Rosa De Sica è la figlia di Christian De Sica, l’attore e comico ospite della nuova puntata di “Domenica In”. La secondogenita, nata dal matrimonio tra Christian e Silvia Verdone, non ha intrapreso la strada del cinema e dello spettacolo come il fratello Brando, ma si è dedicata alla moda. All’età di 32 anni, Maria Rosa è una stilista ideatrice con il marito Federico, sposato nel 2016 con un bellissima cerimonia a Capri, del brand Mariù, nome che è sempre stato il suo nomignolo. “È sempre stato il mio nomignolo. E poi la canzone Parlami d’amore Mariù è legata alla mia famiglia: il primo ad averla cantata è stato mio nonno Vittorio De Sica nel film Gli uomini, che mascalzoni…” ha raccontato la stilista in un’intervista di qualche anno fa rilasciata a Grazia.it. L’artista si è raccontata sottolineando come il suo cognome importante non sia mai stato un problema per lei: “il mio cognome famoso non è mai stato un problema. Forse ho avuto meno privacy di altre adolescenti, ma ho goduto di continui stimoli. E sono sempre stata orgogliosa di chiamarmi De Sica”.

Maria Rosa De Sia e la passione per la moda: “devo dire grazie a Violetta”

Se il fratello Brando ha deciso di studiare regia in America, Maria Rosa De Sica ha studiato per diventare costumista e scenografa. In un modo o nell’altro l’influsso dei De Sica è nel suo dna: “il cinema fa parte del mio dna. Sono cresciuta sul set, ho sentito parlare di film anche a cena, fin da bambina”. La moda però è sempre stata la sua più grande passione; un mondo a cui si è avvicinata da piccola grazie alla tata Violetta come ha raccontato a Grazia.it : “me l’ha trasmessa la mia tata Violetta, che oggi ha 86 anni. All’inizio mi ha insegnato a lavorare all’uncinetto, poi a usare la macchina da cucire. Ho un legame strettissimo con lei, è un’amica, una seconda mamma, una maestra. Una donna semplice che mi ha dato moltissimo. Per portare a casa un po’ di soldi, a 13 anni Violetta ha iniziato a fare la bustaia. Attraverso i suoi racconti ho conosciuto lo stile delle donne degli Anni 50. Si prendevano del tempo per indossare busto, sottoveste, abito. Noi, oggi, corriamo sempre”. Un passione diventata un vero e proprio lavoro, visto che Maria Rosa De Sica ha fondato con il marito Federico il brand di moda Mariù De Sica con un grande obiettivo: “mi piaceva invece l’idea di rispecchiare il carattere delle donne nella loro quotidianità”.

Maria Rosa De Sica: “ecco perchè non faccio l’attrice”

Nei suoi disegni Maria Rosa De Sica racconta una donna non aggressiva, ma “romantica, femminile, educata”. Una donna romantica che stona con la vita odierna di tutti i giorni, ma un ideale in cui la figlia di Cristian crede fortemente. “Vuol dire riscoprire i piccoli gesti che ti cambiano la giornata. Federico mi ha conquistato con i suoi modi all’antica. La prima volta che siamo usciti insieme, con galanteria mi ha aperto la portiera. Prima di lui, non l’aveva mai fatto nessuno. I ragazzi pensano sia un gesto “vecchio”, inutile” ha raccontato a Grazia.it confidando anche perchè non ha fatto l’attrice: “mio papà ha sempre detto che sarei stata perfetta. Ma non è nel mio carattere espormi, usare la mia immagine per interpretare un personaggio. Ho sempre preferito stare dietro le quinte”. La moda è il suo mondo, una realtà che l’ha spinta ad osare lanciando un proprio marchio con la complicità del marito Federico: “dopo una mia esperienza alla maison Salvatore Ferragamo lui mi ha detto: “Vuoi vedere i tuoi capi indossati? Allora creiamo una start up”. Mi conosce bene, superati i 30 anni non mi sarei mai buttata in un’impresa che richiede una buona dose d’incoscienza”.

© RIPRODUZIONE RISERVATA