Mariateresa Scurria guarita dalla Madonna di Giampilieri/ “Avevo il cancro ma poi…”

- Silvana Palazzo

Mariateresa Scurria, a La Vita in Diretta la storia di una donna guarita dalla Madonna di Giampilieri. “Mi avevano diagnosticato il cancro ma poi…”

mariateresa scurria vita diretta
Mariateresa Scurria a La Vita in Diretta

Quella di Mariateresa Scurria è una storia di guarigione e fede, perché è guarita “miracolosamente” da un tumore grazie alla Madonna di Giampilieri. Quando aveva 20 anni le è stato diagnosticato un cancro, un carcinoma al collo dell’utero. I medici le consigliano di sottoporsi subito ad un intervento e a cicli di chemioterapia. «Tornando a casa sono passata a casa di un’amica di famiglia, nella cui casa avvenivano da tempo manifestazioni particolari», ha raccontato a “La Vita in Diretta”. Questa vicenda si lega alla storia di Pina Micali, una signora che in casa ha la statua di una Madonna che dal 1989 lacrima. «Lei mi ha abbracciato, ha preso i referti e li ha messi in una teca con una foto di Gesù. Io ho avvertito un senso di pace e lei mi ha detto di non preoccuparmi». Durante le preghiere ha trovato conforto e ha perso quella paura che l’aveva assalita dopo la diagnosi. «Quando abbiamo deciso di recarci presso il centro tumori di Milano è accaduto l’inaspettato. All’improvviso non risultavano tracce del tumore, come se non lo avessi mai avuto».

MARIATERESA SCURRIA GUARITA DALLA MADONNA DI GIAMPILIERI

Dopo quel “miracolo” Mariateresa Scurria non ha mai smesso di recarsi da Pina Micali. «Io abito a Milano, ma quando scendo a Messina vado sempre da lei», ha confermato a Raiuno. «Per i medici è una cosa inspiegabile, ma ho fatto altri esami e non è emerso più nulla». Da allora sono passati ben 24 anni per la donna: «Grazie a Dio sono sana». Mariateresa sente di essere protagonista di una storia di una guarigione miracolosa. La conduttrice Francesca Fialdini ha però colto l’occasione per ribadire che quando viene diagnosticato il cancro, questo va curato con la medicina tradizionale, quindi seguendo le cure come radioterapie e chemio. Ma quella di Mariateresa non è l’unica storia di guarigione e fede: da Pina Micali, la “veggente” di Giampilieri c’è sempre una folla di fedeli in pellegrinaggio. «Sono rimasta incinta, ma avevo una malattia. Ho portato avanti la gravidanza, Pina mi ha toccato la pancia e mi ha detto che era una femminuccia. La bambina è nata sana e salva», ha raccontato un’altra donna.



© RIPRODUZIONE RISERVATA